Sei in: Home » Articoli

Invalidità civile più veloce

Condividi
Seguici

Grazie alla modifica voluta dall'Inps in relazione alla procedura di richiesta online si accorciano i tempi per le pratiche di invalidità civile
invalido su sedia a rotelle

di Gabriella Lax - Invalidità civile più veloce. Grazie alla modifica voluta dall'Inps in relazione alla procedura di richiesta online si accorciano i tempi per le pratiche. A spiegare come ci pensa il messaggio dell'Istituto n. 4601 del 10 dicembre scorso (in allegato).

  • 1. Invalidità civile, cecità e sordità: cambio procedura
  • 2. Tempi ridotti
  • 3. Destinatari della procedura semplificata
  • Invalidità civile, cecità e sordità: cambio procedura

    Si riducono i tempi per le prestazioni d'invalidità civile, cecità e sordità. Una prima semplificazione aveva riguardato gli adempimenti sanitari e amministrativi ed era riservata ai cittadini che non sono più in età lavorativa.

    Ora, modificando la procedura di richiesta online, le nuove modalità si estendono anche chi ha un'età compresa tra i 18 e i 67 anni. In una prima fase di sperimentazione le novità si applicano solo alle domande online presentate tramite patronato.

    Tempi ridotti

    La buona notizia è che, col cambiamento della procedura, diminuiscono i tempi di erogazione delle prestazioni economiche a cui si ha diritto e questo grazie all'anticipazione delle informazioni di tipo socio-economico, che di solito vengono trasmesse soltanto al termine della fase sanitaria.

    Destinatari della procedura semplificata

    Per usufruire della procedura semplificata è necessario rispondere ai requisiti anagrafici al momento della domanda di invalidità ossia avere tra i 18 e i 67 anni. La verifica avviene in automatico poichè il primo dato da inserire nel modulo online il codice fiscale del soggetto interessato. Altri dati nei pannelli sono finalizzati all'avvio dell'accertamento sanitario (richiedente, rappresentante legale, recapiti, accertamento), altri sono funzionali alla liquidazione dell'eventuale prestazione economica, in quanto consentono di acquisire: dati dell'eventuale ricovero; dati relativi allo svolgimento di attività lavorativa; dati reddituali; modalità di pagamento; delega alla riscossione di un terzo "quadro G"; delega in favore delle associazioni "quadro H".

    Si possono presentare come allegati anche altri documenti aggiuntivi. Una volta completata l'acquisizione dei dati, la domanda semplificata deve essere trasmessa all'Istituto attraverso la funzione "Invio domanda". La sezione dedicata ai requisiti socio- economici non può essere trasmessa se non compilata in tutti i suoi campi obbligatori. I dati, così come inseriti, transiteranno automaticamente, senza ulteriore intervento da parte del Patronato, in fase concessoria dopo la definizione del verbale sanitario che riconosce il diritto alla prestazione economica. In conclusione il messaggio specifica che in fase transitoria è ancora possibile utilizzare le tradizionali modalità di domanda.

    Leggi anche:

    - Domanda invalidità civile

    - Le pensioni di invalidità

Scarica pdf messaggio Inps n. 4601/2019
(13/12/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Equa riparazione: compensi agli avvocati in base al DM 55/2014
» Incidenti stradali: dal risarcimento va sottratta l'indennità di accompagnamento

Newsletter f t in Rss