Sei in: Home » Articoli

Eccesso di velocità

Condividi
Seguici

I limiti di velocità previsti dal Codice della Strada, le sanzioni pecuniarie e le sanzioni amministrative accessorie. Guida all'eccesso di velocità
auto rossa che va molto veloce in strada
Avv. Marco Sicolo - Il codice della strada detta una disciplina molto precisa in ordine ai limiti di velocità da osservare nella circolazione con veicoli a motore, prevedendo un'analitica serie di sanzioni a carico dei trasgressori.

In particolare, i limiti e le sanzioni in materia di eccesso di velocità sono articolati in considerazione di una serie di variabili, che riguardano principalmente il tipo di strada percorsa, il tipo di veicolo utilizzato e le condizioni di visibilità dettate dall'orario e dal meteo.

Cerchiamo, quindi, di ricostruire un breve quadro d'insieme della materia:

  1. I limiti di velocità previsti dal Codice della Strada
  2. I limiti in caso di cattive condizioni meteo
  3. Limiti per particolari veicoli
  4. Le sanzioni per eccesso di velocità
  5. Le sanzioni accessorie: sospensione patente e decurtazione punti

I limiti di velocità previsti dal Codice della Strada

In linea generale, il Codice della Strada distingue quattro diversi tipi di strada, ad ognuno dei quali è ricollegato un limite di velocità da osservare, in ossequio alla sicurezza della circolazione e alla tutela della vita umana.

In base al primo comma dell'art. 142 CdS, i limiti di velocità generali sono i seguenti:

  • autostrade: max 130 km/h
  • strade extraurbane principali: 110 km/h
  • strade extraurbane secondarie e locali: 90 km/h
  • strade urbane: 50 km/h

Queste ultime, qualora ritenute destinate allo scorrimento veloce del traffico, possono essere oggetto di delibera dell'ente locale competente che elevi il relativo limite a 70 km/h. Inoltre, sempre con riferimento ai centri abitati, possono essere previste zone in cui la velocità massima consentita è pari a 30 km/h.

I limiti in caso di cattive condizioni meteo

Una prima importante eccezione ai limiti sopra esaminati è dettata dallo stesso art. 142 CdS.

L'ultimo periodo di tale articolo, infatti, specifica che, in caso di cattive condizioni atmosferiche come pioggia o altra precipitazione, i limiti di velocità da osservare sono ulteriormente ridotti.

In presenza di tali condizioni meteo, in autostrada e sulle strade extraurbane principali si incorrerà nell'eccesso di velocità se si superano, rispettivamente, i 110 km/h e i 90 km/h.

Gli enti competenti, inoltre, possono stabilire limiti più stringenti su particolari tratti di strada, dandone apposita segnalazione all'utenza.

Limiti per particolari veicoli

Il comma terzo dello stesso articolo elenca, invece, quelle particolari categorie di veicoli per cui sono previsti specifici limiti di velocità.

Ad esempio, a prescindere dalle strade percorse, i ciclomotori non possono mai superare i 45 km/h, mentre i mezzi che trasportano merci pericolose non possono mai superare i 50 km/h fuori dei centri abitati.

Le sanzioni per eccesso di velocità

Ovviamente, a una così specifica disciplina dei limiti, corrisponde una altrettanto esaustiva previsione delle sanzioni previste in caso di loro superamento.

Le sanzioni amministrative per l'eccesso di velocità sono articolate come segue:

  • superamento del limite di non oltre 10 km/h: sanzione da euro 41 a euro 168;
  • superamento del limite di oltre 10 km/h ma di non oltre 40 km/h: sanzione da euro da euro 168 a euro 674;
  • superamento del limite di oltre 40 km/h ma di non oltre 60 km/h: sanzione da euro 527 a euro 2.108;
  • superamento del limite di oltre 60 km/h: sanzione da euro 821 a euro 3.287.

Tutte queste sanzioni sono aumentate di un terzo se la violazione viene commessa in orari notturni, dalle ore 22 alle ore 7 (v. art. 195, c. 2-bis CdS).

Le sanzioni accessorie: sospensione patente e decurtazione punti

Negli ultimi due casi sopra esaminati è prevista anche l'applicazione della sanzione accessoria della sospensione della patente.

Inoltre, alle sanzioni per superamento dei limiti di velocità è ricollegata anche la decurtazione dei punti dalla patente, secondo il seguente schema:

  • eccesso di velocità tra i 10 e i 40 km/h: meno 3 punti
  • eccesso di velocità tra i 40 e i 60 km/h: meno 6 punti
  • eccesso di velocità di oltre 60 km/h: meno 10 punti

Va ricordato, infine, che l'eccesso di velocità rilevato con strumentazioni elettroniche, come tutor o autovelox, prevede una tolleranza del 5% (o di 5km/h, se la velocità rilevata è inferiore ai 100 km/h).

Leggi anche la nostra guida su come difendersi dall'autovelox

(15/10/2019 - Marco Sicolo) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Multe stradali: dal 2020 basterà l'ingiunzione fiscale
» Perde le figlie il padre che se ne disinteressa

Newsletter f t in Rss