Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Pensioni: riscatto laurea, 32mila in 4 mesi

Condividi
Seguici

Sono 32mila in circa 4 mesi le richieste per il riscatto della laurea agevolato a fini pensionistici
tempo di andare in pensione con sveglia e denaro

di Redazione - Piace il riscatto della laurea agevolato. Il sistema entrato in vigore il 29 gennaio 2019, come previsto dall'art. 20 del decreto su reddito di cittadinanza e quota 100 (art. 20), si ricorda, consente il riscatto degli anni di studio fino a 5 anni, anche non continuativi, di contributi ai fini pensionistici. Il comma 6 prevede un riscatto agevolato del periodo di studi con il pagamento di un onere ridotto.

- Riscatto laurea: i costi si possono dedurre

Secondo i dati Inps, in 4 mesi, da marzo data di operatività della misura, le richieste sono state oltre 32mila (rispetto a quelle dell'intero 2018 che si è fermato a quota 29mila).

La maggior parte delle richieste provengono dai lavoratori del settore privati, circa 27.300 mentre quelle del pubblico superano di poco le 5.100 domande.

L'incremento maggiore si è avuto soprattutto nel corso dei primi mesi dell'operatività della misura: dalle 5.920 di marzo, mese in cui la norma è entrata a regime, si è passati ad oltre 7mila istanze nel mese di aprile e a più di 8mila nel mese di maggio.

Leggi anche:

- Riscatto laurea "scontato"

- Riscatto laurea: come usare gli anni di studio per andare prima in pensione

(30/08/2019 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Intralciare l'ambulanza? Si rischia una multa fino a 173 euro
» Allarme phishing, Agenzia delle Entrate: "non aprite le pec"

Newsletter f t in Rss