Sei in: Home » Articoli

Saldo e stralcio cartelle anche via cellulare

Grazie al servizio "Fai da te" è possibile presentare la domanda di adesione al saldo e stralcio delle cartelle anche online dal computer, smartphone o tablet
matita che cancella parola debito

di Gabriella Lax - Sarà possibile presentare la domanda di adesione al saldo e stralcio delle cartelle da computer, smartphone o tablet, senza credenziali d'accesso, grazie al servizio "Fai da te". Lo comunica l'Agenzia delle entrate-Riscossione.

  1. Saldo e stralcio cartelle "fai da te"
  2. Saldo e stralcio: come presentare la domanda online

Saldo e stralcio cartelle "fai da te"

C'è tempo fino al 30 aprile prossimo per aderire al "saldo e stralcio" delle cartelle (ossia una riduzione delle somme dovute, per i contribuenti in grave e comprovata difficoltà economica) online, direttamente dal sito web dell'Agenzia delle entrate-Riscossione.

L'adesione, si ricorda, è riservata alle persone fisiche in situazione di grave difficoltà economica che hanno ricevuto cartelle relative agli anni dal 2000 al 2017 per il mancato pagamento dell'Irpef o dei contributi previdenziali dovuti alle Casse private o alle gestioni dei lavoratori autonomi Inps. Si trovano in situazione di grave e comprovata difficoltà economica i contribuenti con un Isee non superiore a 20.000 euro, o i soggetti per i quali è stata aperta la procedura di liquidazione prevista dalla legge sul sovraindebitamento. Può aderire anche chi ha già fatto domanda per le precedenti rottamazioni delle cartelle, a prescindere dal fatto di essere in regola con il pagamento delle rate.

Saldo e stralcio: come presentare la domanda online

Per utilizzare il servizio "Fai da te" bisogna accedere dalla home alla pagina dedicata al "Saldo e stralcio", dalla quale compilare il modulo di adesione (modello SA-ST) dove dovranno essere inseriti i dati personali, il domicilio, i dati di contatto e indicare un indirizzo email di riferimento nel quale si desidera ricevere la convalida della richiesta.

Andranno poi indicate le cartelle o gli avvisi per i quali ci si vuole avvalere del "saldo e stralcio" e allegare la documentazione di riconoscimento secondo le indicazioni riportate nel sito.

Per proseguire nella compilazione, serve scegliere se si aderisce in base al valore dell'Isee oppure in presenza di una procedura di liquidazione per sovraindebitamento. Toccherà poi all'Agenzia delle entrate trasmettere una e-mail con un link per la convalida della richiesta che dovrà essere effettuata entro le 72 ore successive dalla ricezione. Dopo la verifica e la validazione della documentazione di riconoscimento, arriverà una seconda e-mail di presa in carico della domanda con il numero identificativo della pratica e il riepilogo dei dati inseriti.

Leggi anche:

- Saldo e stralcio cartelle

- Saldo e stralcio debiti: ecco il modello

(04/03/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Reversibilità alla moglie anche senza mantenimento
» Condominio: il convegno di StudioCataldi.it a Roma
» Lo statuto dei lavoratori
» Riforma processo civile e penale: verso l'epilogo
» Mancata mediazione: i giudici non sanzionano e lo Stato perde milioni di euro
Newsletter f t in Rss