Sei in: Home » Articoli

Ricetta veterinaria elettronica: firmato il decreto

Condividi
Seguici

Conto alla rovescia per l'entrata in vigore della ricetta veterinaria elettronica. Il ministro della salute Grillo ha firmato il decreto, ora alla corte dei conti e poi in Gazzetta
medico che compila ricetta al computer

di Redazione - Countdown iniziato per l'entrata in vigore della ricetta veterinaria elettronica. Il ministro della salute, Giulia Grillo, ha firmato il decreto attuativo e il documento ora è alla valutazione della Corte dei Conti per la registrazione prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per la definitiva entrata in vigore.

Ricetta veterinaria elettronica: come funziona

La prescrizione medico-veterinaria predisposta ed erogata esclusivamente secondo modalità elettroniche, spiega il ministero in una nota, "si applica all'intero ciclo di gestione dei medicinali e dei mangimi medicati e prodotti intermedi destinati all'uso in veterinaria, dalla prescrizione all'erogazione fino alla registrazione delle informazioni sui trattamenti effettuati".

Il sistema coinvolge nell'utilizzo i medici veterinari, le farmacie e le parafarmacie, i grossisti autorizzati alla vendita diretta, i mangimifici, i servizi Veterinari territoriali delle Regioni/ASL, i proprietari o detentori di animali da produzione di alimenti e i proprietari o detentori di animali da compagnia.

"La digitalizzazione della ricetta veterinaria - dichiara il ministro della Salute - favorirà l'uso corretto dei medicinali impiegati per gli animali, garantendo la completa tracciabilità e la trasparenza e di conseguenza accrescerà la tutela della salute animale e pubblica. Rendendo più efficiente l'attività di farmacosorveglianza e di analisi del rischio sanitario".

"La rilevazione del consumo reale dei medicinali consentirà di monitorare con precisione il ciclo di vita di un medicinale veterinario: vendita, somministrazione, utilizzo corretto ed eventuali effetti indesiderati - precisa Giulia Grillo - In questo modo sarà ancora più rafforzata la lotta all'antimicrobico-resistenza e quindi la salute dei cittadini".

Bastano codice fiscale e pin

Chi possiede animali, compresi quelli da compagnia, potrà quindi rivolgersi al farmacista semplicemente fornendo il proprio codice fiscale e un PIN di quattro cifre che, insieme, identificano la ricetta. Il farmacista in questo modo sarà in grado di acquisire la prescrizione digitale e di consegnare il farmaco al cliente.

Si tratta di una semplificazione notevole anche per le persone anziane, non sempre in grado di rapportarsi con le nuove tecnologie.

La ricetta veterinaria elettronica potrà comunque essere stampata su richiesta.

Info e richiesta Pin

Attraverso il portale vetinfo.sanita.it tutti gli interessati, con le proprie credenziali, possono già accedere alla sezione dedicata alla ricetta veterinaria elettronica e registrarsi.

Inoltre, all'indirizzo ricettaveterinariaelettronica.it si potrà procedere alla richiesta delle credenziali e al tempo stesso consultare il manuale operativo e trovare tutte le info sulla nuova ricetta veterinaria elettronica.

(15/02/2019 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Educazione civica: legge in vigore dal 5 settembre
» Cassazione: carcere per chi insulta lo Stato su Facebook
» La querela di falso
» La particolare tenuitą del fatto
» Il permesso di soggiorno

Newsletter f t in Rss