Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Pensione di cittadinanza, tutto fermo

L'avvio della pensione di cittadinanza ha subito uno stop e i sussidi non potranno essere erogati poiché non sono state stabilite modalità ed è escluso l'utilizzo della carta del rdc
anziana che conta soldi della pensione

di Gabriella Lax - Se da un lato è partito il reddito di cittadinanza (rdc), dall'altro, invece, l'avvio della pensione di cittadinanza (pdc) è fermo e i sussidi non potranno essere erogati poiché non sono state stabilite modalità ed è escluso l'utilizzo della carta del Rdc. E' quanto chiarisce l'Inps nel manuale sul reddito di cittadinanza.

Leggi anche Il manuale sul reddito di cittadinanza

Pensione di cittadinanza, al momento non erogabile

La pensione di cittadinanza, si ricorda, costituisce un sussidio economico destinato alle famiglie di anziani in difficoltà, riservato a soggetti d'età superiore a 67 anni. Tutti i componenti del nucleo familiare (dunque non solo e il capofamiglia), devono avere un'età pari o superiore a 67 anni. A differenza del reddito, nel caso della pensione di cittadinanza non sono previsti adempimenti relativi al lavoro.

Per ottenere la pdc serviranno:

  • ISEE familiare inferiore a 9.360 euro all'anno
  • patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa, non superiore ai 30 mila euro
  • patrimonio finanziario inferiore a 6 mila euro, 8 mila se si è in coppia.

Pensione di cittadinanza, stop dell'Inps

L'Inps, nel pubblicare il manuale d'uso con le linee guida su reddito e pensione di cittadinanza chiarisce che, le modalità mancanti nel caso della pdc saranno sanate con la conversione del dl n. 4/2019 che ha istituito il reddito e la pensione di cittadinanza (pdc). Inoltre la comunicazione di accoglimento o rigetto della domanda di rdc/pdc verrà inviata tramite e-mail e/o sms e che, dalla data di tale comunicazione, scatteranno i 30 giorni per recarsi al centro per l'impiego o a un patronato per presentare la Did (dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro).

Da un lato viene chiarito che la carta per il rdc non potrà essere utilizzata per erogare la pdc. Dall'altro, sempre a proposito della pensione, la normativa spiega che «è suddivisa in parti uguali tra i componenti il nucleo familiare», ma non esplica come dovrebbe avvenire materialmente la liquidazione del beneficio economico.

Rdc e pdc si differenziano per le finalità: il primo è un sostegno economico finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro; la seconda è un sostegno economico a favore delle famiglie di anziani (tutti aventi almeno 67 anni d'età). Di conseguenza, mentre per l'erogazione del Rdc è necessario il rispetto degli adempimenti legati al lavoro, per avere la Pdc è sufficiente la sola presentazione della domanda (in entrambi i casi, ovviamente, vanno soddisfatti i requisiti base).

(08/02/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Omicidio stradale: Consulta, revoca patente solo per alcol e droga
» Arriva il mutuo di cittadinanza
» Congedo pap: cos' e quanti giorni spettano
» Condominio: nuovi obblighi antincendio dal 6 maggio
» Divorzio: la Cassazione "riabilita" il tenore di vita
Newsletter f t in Rss