Fisco: arriva il decreto semplificazioni

Da Lega e Movimento 5 Stelle una proposta di legge per la semplificazione fiscale, il sostegno delle attività economiche e delle famiglie e il contrasto dell'evasione fiscale
lampadine dritte e non concetto semplificazione

di Gabriella Lax – Una proposta di legge per la semplificazione fiscale, il sostegno delle attività economiche e delle famiglie e il contrasto dell'evasione fiscale, frutto del lavoro congiunto tra Lega e Movimento 5 Stelle. Si tratta di un provvedimento, composto da 36 articoli, che si pone come obiettivo quello di «ripristinare il dialogo tra fisco e contribuente», come specifica in conferenza stampa prima firmataria della proposta Carla Ruocco (M5S), presidente della Commissione Finanze di Montecitorio.

Ecco le novità del decreto semplificazioni

Tra le novità del decreto semplificazioni abbiamo: l'abolizione delle comunicazioni dei dati delle liquidazioni dell'Iva dal primo gennaio (in contemporanea con l'avvio a regime dell'obbligo di fatturazione elettronica); una cadenza annuale per l'invio dei dati delle fatture emesse e ricevute; l'estensione dell'F24, con l'individuazione di ulteriori entrate da versare tramite lo stesso modello, come il modello 770 che potrebbe sparire; blocco assoluto alla richiesta dei dati del contribuente già acquisiti dal Fisco; il termine per la presentazione delle dichiarazioni in materia di imposte sui redditi (Unico) e Irap viene prolungato dal 31 ottobre al 31 dicembre. Nessun ulteriore adempimento fiscale senza l'alleggerimento di quelli già stabiliti ed infine nessuna sanzione se l'amministrazione finanziaria, con corretto anticipo non inferiore ai 60 giorni, non aveva fornito i modelli dichiarativi relativi alle imposte da pagare.

(22/09/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Manovra e decreto fiscale: le novità punto per punto
» Seggiolini salva bebé: legge in vigore dal 27 ottobre
» Multe e bollo auto: fino a mille euro debiti cancellati
» Giudici onorari minorili: ecco il bando, domande fino al 9 novembre
» Poste Italiane: 7.500 assunzioni nel 2019

Newsletter f g+ t in Rss