Sei in: Home » Articoli

Intercettazioni: riforma rinviata, ok al Milleproroghe

Il Senato ha approvato ieri il decreto Milleproroghe che rinvia, tra l'altro, la riforma Orlando in materia di intercettazioni, le nuove regole per gli esami degli avvocati e anche l'obbligo delle vaccinazioni. Le novità e il testo approvato
clessidra e orologio che segnano il passare del tempo

di Marina Crisafi - Ok del Senato al Milleproroghe "estivo" con 148 voti a favore, 110 contrari e 3 astenuti. Il testo ora passa alla Camera per la parola definitiva ormai a settembre, dopo la pausa estiva.

Scarica il testo del Milleproroghe approvato sul sito del Senato

Tante le novità del provvedimento che ha acceso gli "animi" in aula su vari fronti, soprattutto sul rinvio di un anno per l'obbligo di vaccinazione "certificata" per l'accesso ad asili e scuole d'infanzia e delle relative sanzioni al 2019-2020.

Dalle intercettazioni ai vaccini, le novità del milleproroghe

Tra le novità più importanti del testo, si ricorda, il rinvio della riforma Orlando in materia di intercettazioni al 1° aprile 2019, data entro la quale il governo ha già annunciato di rimettere mano alla riforma.

Analoga la sorte per le regole sui vaccini che slittano di un anno - anche se in attesa che il decreto venga definitivamente approvato le famiglie a inizio anno scolastico a settembre dovranno ancora presentare l'autocertificazione -

e per gli aiuti ai risparmiatori colpiti dalle crisi bancarie (che dovranno attendere fine ottobre per l'operatività del fondo).

Ad essere rinviata anche la fine del mercato di maggior tutela per elettricità e gas al 2020 e la riforma delle Bcc.

Congelate inoltre le imposte al consumo sulle Svapo e rinviato a gennaio l'obbligo della ricetta elettronica per i veterinari.

Confermate in aula anche alcune modifiche sul capitolo terremoto, lo slittamento delle nuove regole per l'esame di abilitazione per gli avvocati (al 2019), la conferma dei bonus musica e cultura e lo slittamento dell'Isee precompilato al 2019, ma anche ritocchi di più corto respiro: come il contributo assicurativo per la responsabilità civile dei notai al 26 febbraio di ogni anno e la riapertura dei termini di iscrizione o aggiornamento della posizione degli agenti di commercio fino al 31 dicembre.

Milleproroghe: l'iter

Ora, concluso il primo passaggio parlamentare, la versione "estiva" del Milleproroghe sempre più "ingrossata" si avvia ad essere esaminata dalla Camera per il sì definitivo che dovrebbe arrivare non prima dell'11, 12 settembre, dopo l'esame delle commissioni di Montecitorio. Ma molte questioni risultano ancora aperte, tra cui ad esempio la situazione dei precari della scuola e i vaccini, e non si esclude, dunque, una terza lettura che farà dilatare i tempi.

Leggi anche:

- Milleproroghe: via libera dal governo. Rinvio intercettazioni e Bcc

- Isee precompilato: slitta al 2019

- Le intercettazioni

- Bonus cultura e musica confermati

(07/08/2018 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Reato per la madre che non fa vedere i figli al padre
» Anas cerca avvocati penalisti
» La sospensione condizionale della pena
» Anas cerca avvocati penalisti
» Successioni: dal 1 gennaio 2019 solo online

Newsletter f g+ t in Rss