Sei in: Home » Articoli
 » Bollette

Bollette, arrivare preparati al libero mercato

Il conto alla rovescia è iniziato, dal 1° luglio 2019, il nostro Paese andrà incontro al passaggio verso il mercato libero dell'energia per luce e gas. Ecco come arrivare preparati
coppia chiede aiuto di fronte alle bollette domestiche

di Gabriella Lax – Il conto alla rovescia è iniziato, tra meno di un anno, dal 1°luglio 2019, il nostro Paese andrà incontro al passaggio verso il mercato libero dell'energia per luce e gas. I consumatori potranno scegliere il contratto di fornitura più vantaggioso in relazione a costi e offerta.

Bollette, verso il libero mercato dal 1° luglio 2019

Le società erogatrici però sono da tempo in moto promuovendo le offerte via posta, mail e sms. Il tempo c'è ancora per valutare le offerte più congeniali al personale tipo di consumo, tuttavia, strada facendo si possono perdere sconti e occasioni.

A dare un quadro della situazione e a confrontare le offerte sul mercato ci pensa il sito dell'Arera.

Bollette, come trovare l'offerta più conveniente

Le domande più frequenti riguardano il passaggio: da sottolineare che non ci saranno costi per il cambio di operatore, né si rischia di rimanere senza luce o gas. Bisogna ricordare di pagare l'imposta di bollo sul nuovo contratto (14,62 euro), sono gratuiti i passaggi dal segmento di maggior tutela al mercato libero, da un'azienda energetica all'altra, il ritorno dal mercato libero al segmento tutelato. E la nuova bolletta si baserà sulla lettura del contatore al momento del passaggio di consegne.

Tutela simile e offerte placet

Per i consumatori più dubbiosi, come riporta il Sole 24 Ore, resta la possibilità di usufruire di due forme ibride ossia la tutela simile e le offerte placet.

La tutela simile è un contratto stipulato con fornitori privati con condizioni definite e sorvegliate dall'Authority. Il prezzo dell'energia è lo stesso della maggior tutela, scontato di un bonus una tantum definito dalla società e applicato sulla prima bolletta. I contratti durano 12 mesi e sono rinnovabili su base annua, senza però l'erogazione di un nuovo bonus. La tutela simile è attiva dal gennaio 2017 e sarà l'unica modalità di fornitura "tutelata" disponibile dopo il 1° luglio 2019.

L'alternativa è l'offerta a prezzo libero a condizioni equiparate di tutela (il cosiddetto placet), in cui l'Autorità impone a tutti i venditori di inserire nel pacchetto almeno una proposta commerciale luce o gas chiara e facilmente comparabile, a prezzi determinati liberamente, ma con condizioni contrattuali definite dalla stessa Arera.

Per ulteriori chiarimenti basta consultare www.prezzoenergia.it: nel Portale Offerte clienti domestici, famiglie e piccole imprese possono confrontare e scegliere in modo semplice, chiaro e gratuito le offerte di elettricità e gas. Il Portale offerte mette a disposizione un motore di ricerca che offre una serie di informazioni utili sui mercati dell'energia elettrica e del gas e sulle novità di legge previste. In questa prima fase, dal 1° luglio 2018, sono consultabili tutte le offerte placet, che sono offerte con prezzo libero ma condizioni contrattuali definite dell'ARERA. Da settembre, saranno presenti le offerte oggi disponibili in Trova offerte dell'Autorità e da dicembre tutte le offerte del mercato libero.

(23/07/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Decreto dignità in vigore da oggi
» Quando andremo in pensione con la riforma?
» Usura e restituzione degli interessi del mutuo
» Decreto dignità in vigore da oggi

Newsletter f g+ t in Rss