Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Autostrade, pedaggi agevolati solo per le moto

Alla scadenza degli sconti e delle agevolazioni volute dai precedenti governi, si profilano proroghe per gli "sconti" sui pedaggi solo per i motociclisti
uomo guida moto con luci accese

di Gabriella Lax – Niente sconti per gli automobilisti, il pedaggio costerà meno solo ai motociclisti. Alla scadenza degli sconti e delle agevolazioni volute dai precedenti governi, si profilano proroghe solo per i motociclisti.

Pedaggi agevolati solo per le moto

Dunque solo per i motociclisti c'è la proroga di un anno, come riporta il Sole 24 ore, allo scadere di sconti e agevolazioni. Nessuna buona notizia per gli altri pendolari che dovranno pagare i pedaggi a tariffa piena, salvo novità dell'ultimo minuto. Quindi, siamo ancora ben lontani da quelle misure strutturali auspicate dai due governi che avevano introdotto in via provvisoria le agevolazioni ora scadute.

Il risparmio tariffario per i motociclisti è stato più consistente di quello che era possibile ai pendolari ed arriva al 33%. Era stato previsto dall'ex ministro ai trasporti Graziano Delrio, tuttavia non ha molto giovato sugli incassi dei gestori, forse perché era stato istituito quando l'estate era già avanzata e con obbligo di Telepass. A poco è servita la proroga dal 31 dicembre 2017 al 30 giugno 2018. Stessa sorte è prevedibile per la prossima proroga, che dovrebbe essere formalizzata a breve e durare un anno.

Gli sconti per i pendolari invece erano stati istituti dal ministro Lupi. Nel silenzio generale l'ultima proroga è scaduta il 31 dicembre 2017, senza un avvertimento ai soggetti interessati. I beneficiari non erano comunque molti, in rapporto al numero di pendolari costretti ad andare in autostrada: forse a causa delle condizioni poste, ossia percorso massimo di 50 chilometri calcolati in modo restrittivo, benefici concessi solo a chi effettuava in un mese dai 21 ai 46 transiti fra andata e ritorno, entità del ribasso limitata, mai superiore al 20% e calcolata con meccanismo complicato, obbligo di avere il Telepass e di dichiarare esattamente la tratta cui applicare il ribasso.

Ai pendolari che hanno chiesto spiegazioni sulla scomparsa degli sconti, la società Telepass ha risposto di essere in attesa di comunicazioni da parte del ministero.

(20/07/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Usura e restituzione degli interessi del mutuo
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura

Newsletter f g+ t in Rss