Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: al via il premio "Difensore d'ufficio dell'anno"

Istituito dal Consiglio Nazionale Forense il premio "Difensore d'ufficio dell'anno 2018" intitolato all'avvocato Fulvio Croce ucciso dalle Brigate Rosse. Domande entro il 10 agosto
donna avvocato che regge premio simbolo del successo

di Gabriella Lax - Al via la prima edizione del Premio del Consiglio Nazionale Forense "Difensore d'ufficio dell'anno 2018 - Avvocato Fulvio Croce". Ad annunciarlo dal sito ufficiale è proprio il Cnf che lo ha istituito con delibera del 22 giugno scorso. Il premio è stato intitolato all'avvocato Fulvio Croce, ucciso dalle Brigate Rosse il 28 aprile 1977.

Nasce il premio "Difensore d'ufficio dell'anno 2018 - Avvocato Fulvio Croce"

Potranno partecipare i difensori di ufficio di età non superiore ai 40 anni che dimostrino di aver patrocinato in almeno 5 procedimenti distinti e innanzi autorità giudiziarie diverse nei 5 mesi antecedenti.

Si aggiudicherà il riconoscimento l'avvocato che verrà decretato vincitore dalla commissione giudicatrice nazionale.

La commissione è composta: dal Presidente pro tempore del Consiglio Nazionale Forense che ne assume la presidenza, da un Consigliere nazionale che ne assume la vicepresidenza, da non più di tre Componenti esterni della Commissione difesa di ufficio del Consiglio Nazionale Forense, da un rappresentante dell'Unione Camere Penali Italiane, da un rappresentante dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati, da un rappresentante di un Ufficio di Procura; da un rappresentante di un Ufficio giudiziario di merito; da un Presidente di Unione forense; da un Presidente di Ordine distrettuale; da un Presidente di Ordine circondariale.

Premio "Difensore d'ufficio", come partecipare

I candidati che vorranno partecipare dovranno inviare l'istanza, firmata digitalmente, utilizzando solo il modulo allegato al bando (scaricabile sul sito del Cnf); inviare idonea documentazione, come richiesto dal regolamento, dalla quale emerga di aver preso parte, nei cinque mesi antecedenti la presentazione della istanza e comunque a far data dal 30 dicembre 2017, ad eventi formativi in materia di diritto e procedura penale. In alternativa si può presentare autocertificazione recante, per ogni evento, la descrizione dell'evento stesso, la data in cui sui è tenuto, gli argomenti trattati ed i relatori intervenuti; inviare un elaborato su un caso trattato quale difensore di ufficio e definito nell'anno antecedente la pubblicazione del presente bando di concorso sul sito web istituzionale del Consiglio Nazionale Forense e comunque entro il 30 giugno 2018. L'elaborato dovrà indicare: il capo di imputazione, le soluzioni proposte all'assistito (esempio scelta di riti alternativi al dibattimento), le questioni eccepite durante la fase preliminare a quella del dibattimento, l'attività defensionale svolta durante la fase dibattimentale e le questioni emerse durante la anzidetta fase. A pena di irricevibilità, l'elaborato dovrà essere contenuto in un numero massimo di fogli protocollo pari a 4 (quattro) e, per nessuna ragione, dovrà riportare dati di soggetti coinvolti, a qualunque titolo, nel caso trattato.

Le istanze dovranno essere inviate esclusivamente mediante posta elettronica certificata alla casella di posta elettronica certificata dell'Ordine del distretto a cui accede l'Ordine circondariale al cui albo è iscritto l'istante indicando nell'oggetto la dicitura: «Candidatura premio nazionale "Fulvio Croce"».

Istanza e documentazione potranno essere inviate a partire dalle ore 12.00 del giorno 10 luglio e sino alle ore 12.00 del giorno 10 agosto 2018.

La consegna del premio avverrà presumibilmente nel mese di dicembre 2018 ovvero nei primi mesi del 2019 in Roma alla via del Governo vecchio n. 3, nella sede amministrativa del Consiglio Nazionale Forense.

(06/07/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Giustizia: arriva il processo civile "a fisarmonica"
» Notifiche: quando la colpa è dell'ufficiale giudiziario
» Quota 100: in pensione prima ma con assegno pi leggero
» Pensioni: arriva la tredicesima
» La prescrizione penale

Newsletter f g+ t in Rss