Sei in: Home » Articoli

Avvocati: l'Ocf chiede al Garante privacy la sospensione delle sanzioni

L'organismo congressuale forense ha scritto al Garante privacy per chiedere la sospensione delle sanzioni previste dal Gdpr, in virtÓ della difficile applicazione e della poca chiarezza
avvocato con orologio che segna tempo guadagni
di Redazione - Stop alle sanzioni previste dal Gdpr per gli avvocati. ╚ quanto invoca l'Organismo Congressuale Forense (Ocf) nella lettera inviata al Garante privacy Antonello Soro (sotto allegata).

Tra i professionisti interessati all'applicazione della nuova normativa europea rientrano anche gli avvocati, si legge nella lettera firmata dal coordinatore Ocf Antonio Rosa, che "a prescindere dalle dimensioni del proprio studio dovrebbero applicare il regolamento per evitare pesanti sanzioni ma che in realtÓ non sono nelle condizioni di agire a norma".

Difatti, evidenzia Rosa, da un lato la "difficile applicazione" del regolamento, non chiaro nella sua formulazione, dall'altro la mancata pubblicazione del decreto attuativo, rendono impossibile per i professionisti agire a norma.

Per questi motivi, l'Ocf chiede al Garante di intervenire "in tempi rapidi affinchŔ sia concessa una proroga per l'adeguamento da parte dei professionisti italiani alla normativa europea", fornire modelli volti a semplificare gli adempimenti esecutivi necessari per l'adeguamento, chiarire lo scopo e la natura della sanzioni e specificare tempi e modi di applicazione delle stesse, oltre a sospendere "l'applicazione delle sanzioni di cui al Regolamento UE 2016/679 fino a quando i professionisti non verranno posti nelle condizioni di adeguarsi alla normativa".

Lettera Ocf Garante
(31/05/2018 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Usura e restituzione degli interessi del mutuo
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura

Newsletter f g+ t in Rss