Bonus bebè: dal 2019 dimezzato

La misura inserita nella manovra rende il bonus bebè strutturale ma lo porta al massimo a 40 euro al mese solo per il primo anno d'età del bambino
Mamma con il suo bambino

di Gabriella Lax - Il bonus bebè diverrà un impegno fisso ma sarà dimezzato. La modifica è stata prevista dall'emendamento alla manovra, riformulato dai relatori Magda Zanoni (Pd) e Marcello Gualdani (Ap) depositato a Palazzo Madama, su cui manca però ancora l'ok definitivo.

Bonus bebè fisso ma dimezzato

Sappiamo che il bonus bebè è una delle misure messe in campo dal legislatore per il sostegno della natalità e delle famiglie e consiste in un assegno annuale corrisposto mensilmente a partire dal mese della nascita o di ingresso del figlio adottato o affidato e fino al terzo anno di vita del bambino (o dell'ingresso in famiglia del figlio adottato o affidato).

Leggi la guida completa: Bonus bebè 2017

Bonus bebè: i nuovi importi solo per il primo anno d'età

Il bonus sarà in essere per il primo anno di età del bambino o per il primo dopo l'adozione (e non più per tre anni).

Nel 2018 alle famiglie arriveranno 80 euro al mese, fino a 960 euro nel caso di nati a gennaio. Dal 2019, invece, l'assegno corrisposto scenderà a 40 euro al mese, per un massimo di 480 euro l'anno.

Permane la soglia Isee per accedere al beneficio pari a 25.000 euro. A vigilare sull'erogazione del bonus e sulle risorse necessarie rispetto alle richieste sarà l'Inps grazie alle relazioni puntuali al ministero del Lavoro. Gli importi e il valore dell'Isee potranno essere rivisti con decreto del Mef.

(28/11/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Multa: possibile l'annullamento in autotutela?
» Avvocati: fino a tremila euro per la formazione
» L'assegno sociale
» Tredicesima: a chi spettano i 154 euro in più?
» Il disconoscimento di paternità - guida con fac-simile


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF