Sei in: Home » Articoli

Conti correnti: anche in Italia arriva il bonifico superveloce

Approderanno a partire dalla fine di novembre, nel nostro paese, così come in altri paesi europei, gli instant payments, con bonifici accreditati in pochi secondi
ombra soldi che si trasforma in razzo

di Gabriella Lax - Dieci secondi ed i soldi sono già sul conto corrente. La novità è il bonifico super veloce in pochi secondi disponibile sul conto del beneficiario. I nuovi sistemi di pagamento super veloci, come anticipa Adnkronos, potranno essere utilizzati in Europa e nel nostro Paese a partire dal 21 novembre 2017.

Bonifico in pochi secondi già usato nel Nord Europa

Sembra che si tratti di un sistema già utilizzato in alcuni paesi in forme differenti ma che, solo a novembre, riceverà l'armonizzazione necessaria per diventare un metodo di pagamento rapido ufficiale. Gli instant payments sono usati soprattutto del Nord Europa, tra i più giovani, quando devono scambiarsi velocemente dei soldi.

«Si tratta di uno strumento utile, un'opportunità in più per l'utente – chiarisce a riguardo Carlo De Masi, presidente di Adiconsum - mi viene in mente un genitore che ha un figlio che studia all'estero, ad esempio, che può trovarsi nella necessità di fargli avere subito qualche euro». E, prosegue De Masi - serve che i costi siano ragguagliati alla tipologia del servizio e auspichiamo che a questo punto i costi dei bonifici ordinari, che continueranno a essere i più utilizzati, si abbassino». Infine ricorda ai consumatori che «a differenza del classico bonifico, revocabile per qualche ora, questo sistema di pagamento come dice la parola stessa è istantaneo, quindi una volta fatto è fatto».

Bonifico veloce, come si muovono le banche

Il bonifico veloce però potrebbe essere rischioso per le banche. Dunque, questo tipo di bonifico potrebbe avere costi differenti rispetto al bonifico ordinario. Bisognerà conoscere il punto di vista delle banche. Il sistema potrebbe prevedere un pagamento in base al denaro trasferito o stabilire un limite ai fondi da trasferire con i pagamenti in tempo reale o più semplicemente stabilire a monte i clienti ai quali concedere questo sistema di pagamento.

Intanto, Unicredit ha già iniziato a testare con alcuni clienti questo servizio, per poi mettere il bonifico istantaneo a disposizione di tutti i suoi clienti – 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno con notifica del buon esito della transazione in pochi secondi all'ordinante, sempre a partire dal 21 novembre. Ci stanno provando anche Intesa e Banca Sella.

(14/09/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» In arrivo più ferie e ponti per tutti
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» La Consulta boccia l'art. 92 post riforma
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Resta aggiornato. Segui StudioCataldi su Telegram      SCOPRI DI PIU'
chiudi