Sei in: Home » Articoli

Separazioni online: le prime a Vicenza

Avvenuta a Vicenza nei giorni scorsi la separazione consensuale di due coppie tramite webcam
uomini di affari in videoconferenza

di Gabriella Lax - La tecnologia investe anche le aule dei tribunali e da ora in poi, tra le tante attività in via telematica, sarà possibile anche separarsi online. A darne notizia il Corriere del Veneto, in relazione ad una causa di qualche giorno addietro.

Separazione grazie al web

La vicenda riguarda il tribunale di Vicenza e una coppia di coniugi residenti a Bassano pronti a separarsi di comune accordo. L'udienza però non si è svolta davanti al giudice, fisicamente presente di fronte a loro: il togato nel palazzo di giustizia di Vicenza mentre le due coppie di ex sposi nel comune in cui abitano. Dunque computer e collegamenti online abbattono le barriere anche sul fronte della fine dei matrimoni. Marito e moglie si son trovati in una conference room allestita appositamente a Bassano, insieme al cancelliere del tribunale ed ai legali, in collegamento con una sala analoga del palazzo di giustizia di Vicenza. 

Videoconferenze e udienze via Skype sono ormai una prassi

Il tribunale di Vicenza è all'avanguardia perché ha fatto da apripista ad una serie di attività online come l'uso della videoconferenza o le udienze via Skype

Si tratta di una realtà consolidata nei casi in cui deve essere designato un amministratore di sostegno per le persone anziane o con difficoltà deambulatorie, evitando materialmente di fare spostare gli anziani. 

Secondo i dati: quattro pratiche a settimana vengono definite proprio con questa modalità. Il 29 maggio scorso il tribunale aveva già stabilito un record, quello di aver celebrato il primo processo ┬źa distanza┬╗. Si trattava di una controversia per la quale il giudice civile aveva sentito un consulente senza farlo muovere da Bassano del Grappa, utilizzando una webcam.

(24/06/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Riforma processo civile: ecco la bozza
» Cassazione: illegittima la sentenza che liquida solo spese vive senza onorari
» Cassazione: bigenitorialitÓ non vuol dire tempi uguali coi figli
» Legge 104: congedo straordinario anche al figlio non convivente
» RcAuto, pagare a rate non conviene
Newsletter f g+ t in Rss