Sei in: Home » Articoli

Permessi di soggiorno: in vigore i nuovi costi per rilasci e rinnovi

Pubblicato in GU il decreto che stabilisce la misura del contributo per rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno agli stranieri
timbro su un permesso di soggiorno

di Marina Crisafi – E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stabilisce i nuovi importi dovuti per il rilascio e il rinnovo del permesso di soggiorno a carico degli stranieri di età superiore ai 18 anni.

Il provvedimento si adegua alla sentenza del Consiglio di Stato n. 4487/2016 che ha annullato il dm del 2011 nella parte in cui prevedeva l'obbligo di pagare una tassa compresa tra 80 e 200 euro per il rilascio o il rinnovo del documento.

La ratio del provvedimento

Il nuovo dm (qui sotto allegato) si muove, dunque, in conformità alla sentenza del Cds che confermando quella del Tar Lazio, n. 6095/2016, ha stabilito tra l'altro che "deve essere disapplicata, per effetto della sentenza della Corte di giustizia dell'Unione europea del 2 settembre 2015, in C-309/14, la disposizione del comma 2-ter dell'art. 5 del decreto legislativo n. 286 del 1998, nella misura in cui fissa gli importi dei contributi richiesti per tutti i permessi di soggiorno da un minimo di € 80,00 ad un massimo di € 200,00, in quanto costituenti nel loro complesso un ostacolo, per il loro importo eccessivamente elevato, ai diritti conferiti ai cittadini stranieri richiedenti i permessi UE di lungo soggiorno, con conseguente illegittimità del decreto ministeriale impugnato, nelle parti già annullate dal Tar".

I nuovi importi per il permesso di soggiorno

Alla luce della suddetta decisione, e previa disapplicazione della norma (ex art. 5 comma 2-ter d.lgs. n. 286/1998), il ministero ha rideterminato pertanto l'importo dei contributi di cui al precedente decreto interministeriale, nel modo seguente:

- 40 euro per i permessi di soggiorno di durata superiore a 3 mesi e inferiore o pari a un anno;

- 50 euro per i permessi di soggiorno di durata superiore a un anno e inferiore o pari a due anni;

- 100 euro per il rilascio del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo e per i dirigenti e i lavoratori specializzati richiedenti il permesso di soggiorno ai sensi degli articoli 27, comma 1, lettera a), 27-quinquies, comma 1, lettere a) e b) e 27-sexies, comma 2 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 e successive modificazioni e integrazioni.

Per approfondimenti vai alla guida: Il permesso di soggiorno

Decreto Mef 5 maggio 2017
(10/06/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
Le più lette:
» Curriculum vitae europeo: guida, fac-simile e consigli pratici
» Equitalia: nulle le cartelle esattoriali a mezzo pec col pdf
» Il reato di ricettazione
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: acquisto strumenti informatici al 50%
In evidenza oggi
Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullità della notifica via pecOpposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullità della notifica via pec
Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non pagaAvvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF