Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Pensioni: riscatto laurea gratis per i giovani. Al via un tavolo di confronto tra governo e sindacati

La proposta, annunciata dal sottosegretario all'economia Baretta, mette d'accordo tutti
due giovani seduti per terra pensierosi
di Gabriella Lax - Riscatto gratuito degli anni di laurea ai fini di una pensione sempre più lontana ed incerta soprattutto per i più giovani. Questa l'ipotesi formulata da tempo dai sindacati che adesso potrebbe concretizzarsi. «La proposta è quella di fiscalizzare il periodo contributivo legato agli studi universitari» chiarisce il sottosegretario all'Economia Baretta, proponendo sostanzialmente di far valere gli anni universitari a fini pensionistici, soprattutto per quanto riguarda i giovani, senza però richiedere il corrispettivo, sempre molto oneroso e che ha sempre disincentivato i contribuenti a concludere l'operazione.
Dunque l'idea è quella di far in modo che gli anni di studio valgano ai fini pensionistici senza però dover versare i contributi di 5 o 6 anni.

Riscatto laurea gratis: obiettivo giovani

La ratio è quella di sostenere i giovani nell'ottenimento della pensione, considerato che, tra crisi e disoccupazione, rischiano di non avere i contributi necessari a permettere di avere un futuro sereno nella vecchiaia.
L'obiettivo di Baretta è assicurare una continuità contributiva, visto che i loro percorsi professionali sono costellati da grandi vuoti.
Con questa misura, quindi, da un lato i giovani potrebbero trovarsi ad accumulare qualche anno contributivo senza interruzioni e dall'altro le nuove generazioni potrebbero essere incentivate a laurearsi.

Chi riguarderà il riscatto gratis della laurea

Un'idea però che riguarderà chi al momento dell'entrata in vigore risulterà essere studente e la contribuzione figurativa sarà legata al conseguimento obbligatorio della laurea. La proposta, che ha trovato grandi aperture nel sindacato, ora deve essere definita nel tavolo di confronto tra Governo e sindacati. La base sarà una proposta complessiva, capace di valorizzare i periodi di disoccupazione, bassi salari legati a contratti precari e assenza dal lavoro, con un occhio di riguardo alle donne, per ragioni di cura di figli piccoli o di anziani.
(03/05/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Giudici Tribunale UE: selezione aperta anche agli avvocati
» Multe e bollo auto: fino a mille euro debiti cancellati
» Multe e bollo auto: fino a mille euro debiti cancellati
» Giudici onorari minorili: ecco il bando, domande fino al 9 novembre
» Il permesso di soggiorno

Newsletter f g+ t in Rss