Sei in: Home » Articoli

Modello 730: detraibili anche le gite scolastiche

Dai contributi per la badante alle biciclette elettriche, la guida agli sconti dell'Agenzia delle Entrate
salvadanaio con calcolatrice

di Gabriella Lax - Dai contributi per la badante, ai bonus ristrutturazione, fino alle biciclette elettriche e le spese sanitarie. Sono tante le novità sugli sconti fiscali in vista del 730 del 2017 riportati nella circolare-guida dell'Agenzia delle Entrate e della Consulta dei Caf

Dal 15 aprile l'Ade avrà pronte 30 milioni di dichiarazione precompilate per il 2017: 20 milioni di modelli 730 e 10 milioni di modelli Redditi persone fisiche. Intanto, aspettando la dichiarazione telematica Entrate e Consulta dei Caf ecco il vademecum sui documenti da conservare per giustificare le principali voci di spesa che danno diritto a deduzioni e detrazioni. 

Contributi alla badante e spese sanitarie

Per quanto riguarda i contributi versati alla badante, la guida dell'Agenzia delle Entrate specifica che questi possono essere dedotti anche se la persona addetta all'assistenza è stata assunta tramite agenzia interinale e il contribuente li ha rimborsati alla stessa agenzia. 

Per quanto riguarda, invece, le spese sanitarie, nell'ottica di semplificare gli adempimenti fiscali non sarà poi più necessario conservare la prescrizione medica per poter portare in detrazione i costi sostenuti per particolari medicinali anche veterinari, visite mediche e interventi (ad esempio quelli di chirurgia plastica). 

Sono inoltre ammesse alla detrazione le spese per i farmaci senza obbligo di prescrizione medica acquistati online da farmacie ed esercizi commerciali autorizzati a vendere a distanza. 

Gite scolastiche

Nel prossimo modello 730, quello della stagione dichiarativa 2017, sarà possibile detrarre i costi sostenuti per la mensa e le gite scolastiche. La circolare delle Entrate stabilisce che la detrazione del 19% già prevista per le spese di frequenza scolastica possa riguardare anche i costi per la mensa, i servizi integrativi come il pre e post scuola e l'assistenza al pasto. Ok alla detrazione sulle spese per le gite scolastiche, l'assicurazione della scuola e ogni altro contributo scolastico finalizzato all'ampliamento dell'offerta formativa (corsi di lingua e di teatro). Rientrano, altresì, tra le spese di istruzione universitaria agevolabili, e beneficiano della relativa detrazione, quelle sostenute per la frequenza di istituti tecnici superiori. Per lo stesso motivo, gli studenti degli Its hanno diritto a usufruire anche della detrazione per canoni di locazione.

Biciclette con pedalata assistita

Fra i bonus che si possono ottenere ci sono quelli per l'acquisto di biciclette con pedalata assistita da parte di persone diversamente abili. Per quanto riguarda queste ultime, ad esempio, l'Agenzia delle Entrate ha specificato che il contributo può essere richiesto anche se le biciclette in questione non sono comprese nel nomenclatore tariffario delle protesi. Per ottenere l'incentivo, il dichiarante deve certificare la disabilità e presentare un certificato medico che attesti il collegamento tra la bicicletta e le difficoltà motorie presenti.

Bonus ristrutturazione

Tra gli incentivi rientrano anche i bonus ristrutturazione. Le detrazioni delle spese sostenute dall'1 gennaio 2016 possono essere richieste anche dal convivente more uxorio del proprietario dell'immobile la cui disponibilità dell'immobile risulta dalla convivenza stessa. Per quanto riguarda, infine, gli immobili donati o ceduti, la detrazione non utilizzata può essere mantenuta in capo al venditore attraverso semplice scrittura privata

Detassazione dei premi di produttività

Si tratta di una tassazione agevolata per i dipendenti del settore privato a cui sono stati corrisposti premi di risultato d'importo non superiore a 2mila euro lordi o nel limite di 2.500 euro lordi se l'azienda coinvolge pariteticamente i lavoratori nell'organizzazione del lavoro. Se i premi sono stati erogati sotto forma di benefit o di rimborso di spese di rilevanza sociale sostenute dal lavoratore non si applica alcuna tassazione, altrimenti si applica un'imposta sostitutiva di Irpef e addizionali pari al 10% sulle somme percepite. 

School bonus

Il fisco premia le erogazioni liberali (detto più semplicemente: le donazioni) fino a 100mila euro effettuate nel corso del 2016 in favore degli istituti del sistema nazionale d'istruzione. Il meccanismo è quello del credito d'imposta del 65% (è la percentuale per il 2016 e il 2017, mentre per le erogazioni dal 2018 si scende al 50%) ripartite in tre quote annuali di pari importo. 

Bonus mobili per le giovani coppie

Una detrazione non prorogata nel 2017, ma chi ha i requisiti può sfruttarla per le spese già effettuate. Il meccanismo premia le giovani coppie, anche conviventi di fatto da almeno 3 anni, in cui uno dei due componenti non ha più di 35 anni e che nel 2015 o nel 2016 hanno acquistato un immobile da adibire a propria abitazione principale. A questi soggetti, infatti, è riconosciuta la detrazione del 50% delle spese sostenute, entro il limite di 16mila euro, per l'acquisto di mobili nuovi destinati all'arredo dell'abitazione principale.

(05/04/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Affido condiviso: sì a diritto di visita rigido per tutelare i figli
» Reato di invasione di edifici: in arrivo multe fino a 2mila euro
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso

Newsletter f g+ t in Rss