Sei in: Home » Articoli

Detrazioni fiscali 2019

Condividi
Seguici

Quali sono le detrazioni fiscali previste per il 2019 e a quanto ammonta lo sgravio, considerando anche i diversi limiti fissati dall'ordinamento
fare conti con calcolatrice per spese casa

Le detrazioni fiscali sono delle agevolazioni che permettono di pagare meno tasse, andando a incidere sulla quantificazione dell'imposta applicabile al contribuente. Conoscere quindi quali spese possono essere detratte è molto importante.

Ecco un riassunto di tutte le detrazioni fiscali Irpef previste per l'anno 2019.

Detrazioni per spese mediche e farmaci

Innanzitutto, ci sono le detrazioni per spese mediche e farmaci, che sono pari al 19% e riguardano, ad esempio, le spese per ticket, esami diagnostici e di laboratorio, interventi chirurgici, trapianti, cure dentistiche, attrezzature mediche, assistenza infermieristica o fisioterapica e così via.

Detrazioni per disabilità e non autosufficienza

Anche le spese sostenute per far fronte a situazioni di disabilità o non autosufficienza danno diritto a una detrazione pari al 19%.

Essa, interessa, tra le altre, le spese per veicoli adeguati ai disabili, per l'acquisto di cani guida, per interpretariato per sordi, per assicurazioni per rischio di non autosufficienza e per gli addetti all'assistenza personale.

Detrazioni fiscali per la casa

Moltissime detrazioni, poi, interessano la casa. Si tratta principalmente dei:

  • bonus ristrutturazione (50%)
  • bonus mobili ed elettrodomestici (50%)
  • ecobonus (65%, 70%, 75% a seconda degli anni in cui sono state sostenute le spese)
  • interventi antisismici sulle parti comuni condominiali (75% per il passaggio a una classe di rischio inferiore, 85% per il passaggio a due classi inferiori)
  • interventi antisismici in zone ad alta pericolosità (50%, 70% per il passaggio a una classe di rischio inferiore, 80% per il passaggio a due classi inferiori).

Detrazioni per istruzione e figli

Anche le spese sostenute nell'ambito dell'istruzione - siano esse per scuole primarie, per scuole secondarie o per l'università - permettono di ottenere una detrazione pari al 19% sui costi annui.

Le detrazioni inerenti all'istruzione, nel dettaglio, riguardano le seguenti voci:

  • spese scolastiche
  • spese per istruzione universitaria
  • spese per istruzione diverse da quelle universitarie
  • spese per asili nido

Sempre con riferimento alle spese sostenute per i propri figli è poi possibile detrarre le seguenti categorie di spese:

  • spese per attività sportive per ragazzi
  • spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede.

Detrazioni per interessi

Dall'Irpef, inoltre, è possibile detrarre il 19% degli interessi per:

  • mutui ipotecari per l'acquisto dell'abitazione principale
  • mutui ipotecari per l'acquisto di altri immobili
  • mutui ipotecari per la costruzione dell'abitazione principale
  • mutui contratti nel 1997 per recupero edilizio
  • prestiti o mutui agrari.

Detrazione delle erogazioni liberali

Chi ha fatto una donazione o un'erogazione liberale - intesa come la concessione di somme o beni a uno o più enti senza richiesta di alcuna prestazione in cambio - in fase di dichiarazione dei redditi può beneficiare di uno sgravio pari al 19% della spesa sostenuta se si è trattato di:

  • erogazioni liberali a favore di società e associazioni sportive dilettantistiche
  • erogazioni liberali a favore di associazioni di promozione sociale
  • erogazioni liberali per attività culturali e artistiche
  • erogazioni liberali a favore di enti che operano nello spettacolo
  • erogazioni liberali a favore di fondazioni che operano nel settore musicale
  • erogazioni liberali a favore di istituti scolastici di ogni ordine e grado
  • erogazioni liberali a favore della società di cultura Biennale di Venezia
  • erogazioni liberali a favore del fondo per l'ammortamento di titoli di Stato
  • erogazioni liberali a favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche o eventi straordinari.

La detrazione è invece pari al 26% per le:

  • erogazioni liberali a favore delle Onlus
  • erogazioni liberali a favore di partiti e movimenti politici

Altre detrazioni

Le detrazioni 2019 non si fermano a quelle appena viste. Infatti, è possibile detrarre al 19% le seguenti spese:

  • contributi associativi alle società di mutuo soccorso
  • spese per il riscatto degli anni di laurea dei familiari a carico
  • spese relative a beni soggetti a regime vincolistico
  • canoni di locazione
  • spese funebri
  • premi per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni
  • spese per intermediazione immobiliare.

I limiti alla detrazione fiscale 2019

Tutte le predette detrazioni sono assoggettate a dei limiti minimi e/o massimi di spesa.

Ad esempio, le spese mediche possono essere detratte solo sulla quota eccedente i 129,11 euro; le spese scolastiche sino a massimo 800 euro; le spese per attività sportive per i figli sino a massimo 210 euro; le spese funebri sino a massimo 1.550 euro e così via.

I tetti sono variabili in caso di locazione e dipendono dal reddito complessivo del soggetto interessato alla locazione, dalla tipologia di contratto stipulato e dall'età anagrafica.

Leggi anche:

- Le detrazioni fiscali: guida completa

- Detrazioni fiscali 2018

- Detrazioni fiscali 2020

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(02/01/2020 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Taser a tutte le forze dell'ordine
» Stop chiamate call center anche sui cellulari

Newsletter f t in Rss