Bonus fiscali: le guide aggiornate

Condividi
Seguici

L'Agenzia delle entrate pubblica le guide aggiornate alle ultime novità fiscali sui bonus ristrutturazione edilizia, risparmio energetico e bonus mobili
attrezzi per lavori che formano una casa

di Gabriella Lax - Online le versioni aggiornate con le ultime novità fiscali delle guide sui bonus per le ristrutturazioni edilizie, il risparmio energetico e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici. Ne dà notizia l'Agenzia delle Entrate sul proprio sito spiegato le novità che hanno dettato l'aggiornamento delle tre guide.


  1. Bonus ristrutturazioni edilizie
  2. Bonus risparmio energetico
  3. Bonus mobili

Bonus ristrutturazioni edilizie

È possibile detrarre dall'Irpef (l'imposta sul reddito delle persone fisiche) una parte dei costi sostenuti per ristrutturare le abitazioni e le parti comuni degli edifici residenziali situati nel territorio dello Stato. Anche quest'anno sarà possibile sfruttare la detrazione IRPEF del 50% (fino a 96mila euro) per ogni unità immobiliare che si intende ristrutturare. La stessa Agenzia chiarisce che, dal 2018, è stato introdotto l'obbligo di trasmettere all'Enea le informazioni sui lavori effettuati, così come previsto per la riqualificazione energetica degli edifici.

Vai alla guida aggiornata sul bonus per le ristrutturazioni edilizie

Bonus risparmio energetico

Per quanto riguarda poi il risparmio energetico, l'Agenzia informa che la Legge di Bilancio 2019 ha prorogato al 31 dicembre 2019, nella misura del 65%, la detrazione fiscale (dall'IRPEF e dall'IRES) per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per: la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento; il miglioramento termico dell'edificio (coibentazioni - pavimenti - finestre, comprensive di infissi) ; l'installazione di pannelli solari; la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. Per le spese sostenute dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2019, l'agevolazione è prevista anche per l'acquisto e la posa in opera; delle schermature solari indicate nell'allegato M del decreto legislativo n. 311/2006, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro; di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro. Inoltre, la detrazione è stata estesa anche alle spese effettuate, tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2019, per l'acquisto, l'installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda o climatizzazione delle unità abitative, finalizzati ad aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento più efficiente degli impianti. Infine, per gli anni 2018 e 2019 è prevista anche: per l'acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori, in sostituzione di impianti esistenti, per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, per l'acquisto e la posa in opera di generatori d'aria calda a condensazione.

Vai alla guida sulle agevolazioni per il risparmio energetico

Bonus mobili

Per l'agenzia, riguardo al bonus mobili, anche per il 2019 l'acquisto di nuovi mobili e grandi elettrodomestici viene premiato purché siano destinati ad un immobile nel quale sono stati realizzati determinati interventi edilizi. Si può usufruire della detrazione Irpef del 50% per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. L'agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio anche per gli acquisti che si effettuano nel 2019, ma può essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato non prima del 1° gennaio 2018. Per gli acquisti effettuati nel 2018, invece, è possibile fruire della detrazione solo se l'intervento di ristrutturazione è iniziato in data non anteriore al 1° gennaio 2017. Come ottenere il bonus La detrazione si ottiene indicando le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Redditi persone fisiche).

Vai alla guida aggiornata sul bonus mobili

(14/02/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Ferragosto, l'avvocato può chiedere compenso maggiorato?
» Autovelox: non è sufficiente l'approvazione ministeriale
» Guida legale al nuovo istituto della negoziazione assistita
» La responsabilit nei tamponamenti a catena
» Il reato di violenza sessuale

Newsletter f t in Rss