Sei in: Home » Articoli
 » Bollette

Bolletta luce: sconti fino al 20% per chi sceglie il nuovo regime

Si tratta del meccanismo previsto dall'Authority per gli utenti che scelgono la Tutela Simile
lampadina dentro tazza piena di soldi

di Gabriella Lax - Arriva la bolletta con lo sconto fino al 20% e non si tratta di una bufala. Questo incentivo è già sul mercato dal primo gennaio scorso, spinto dall'Autorità per l'Energia, che quindi garantisce indirettamente la bontà dell'operazione, anche se per ora il decollo è stentato con solo un migliaio di adesioni ad oggi.

Ma procediamo con ordine.

Il meccanismo "scontato" previsto dall'Autorità per l'energia per il passaggio di venti milioni di consumatori verso il mercato libero del 2018, si chiama Tutela Simile ed è una tipologia di contratto di fornitura di elettricità che dura 12 mesi, si può stipulare solo via web (www.portaletutelasimile.it) e non rinnovabile.

L'offerta è indirizzata ai consumatori italiani che fino a oggi non hanno ancora scelto di affidarsi a un fornitore privato e sono rimasti in quella che si definisce Maggior Tutela. Dunque le loro bollette sono materialmente gestite da aziende private (Enel o qualche ex municipalizzata come A2a o Acea), ma la tariffa elettrica vigente è quella definita ogni tre mesi dall'Autorità per l'energia.

Prezzi che si sono assai spesso mostrati competitivi con quelli del «mercato libero». Ebbene, per questa ventina di milioni di clienti domestici e piccole imprese l'era della Maggior tutela è ormai destinata a scomparire (si dovrebbe partire da giugno 2018) e la funzione della «Tutela Simile» studiata dall'Autorità è di aiutare i consumatori ad acquisire il necessario grado «di informazione e consapevolezza» per riuscire a nuotare nel mare delle offerte, che da metà del prossimo anno somiglierà sempre più a quello (un po' confusionario) della telefonia.

Come funziona

Per aderire a Tutela Simile bisogna connettersi a www.portaletutelasimile.it dichiarando di essere cliente domestico o cliente non domestico.

A seconda della scelta sarà possibile valutare chi sono i venditori abilitati alla Tutela Simile per l'importo in euro del bonus proposto e la disponibilità numerica per aderire all'offerta. L'elenco è ordinato per importo decrescente del bonus. Nel momento in cui aderisce ad una delle offerte il cliente riceve un codice di prenotazione che gli riserva per 15 giorni la possibilità di concludere il contratto col venditore prescelto. Ferma restando che potrà ripensarci, il cliente valuta la documentazione contrattuale e viene reindirizzato automaticamente al sito del fornitore della Tutela Simile.

Le adesioni sono iniziate il primo gennaio 2017 e saranno possibili fino al 30 giugno 2018; il contratto avrà una durata massima di 12 mesi. Alla scadenza del contratto di Tutela Simile il cliente potrà decidere di aderire ad un'offerta di mercato libero con lo stesso fornitore, oppure di aderire ad un'offerta di mercato libero con un altro venditore liberamente scelto sul mercato; o ancora decidere di richiedere all'esercente la Maggior Tutela l'attivazione del servizio. In ultima analisi, se non effettuerà nessuna delle scelte descritte, gli saranno applicate, da parte dello stesso fornitore di Tutela Simile, le condizioni contrattuali ed economiche da questi praticate nel mercato libero secondo una struttura standard definita dall'Autorità.

(13/02/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» RC Auto: al via gli sconti obbligatori
» In arrivo più ferie e ponti per tutti
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» La Consulta boccia l'art. 92 post riforma
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Resta aggiornato. Segui StudioCataldi su Telegram      SCOPRI DI PIU'
chiudi