Sei in: Home » Articoli

La nota di iscrizione a ruolo: guida pratica

Il contenuto della nota e le novità legislative sulla compilazione

Avv. Daniele Paolanti - La nota di iscrizione a ruolo è quel documento che deve essere depositato in cancelleria prima dell'inizio di una controversia affinchè il cancelliere possa provvedere ad iscrivere a ruolo la causa. Normalmente detto atto viene predisposto dall'attore o comunque da colui il quale conviene in giudizio qualcuno, ma nulla esclude (anzi nella prassi accade molto spesso) che detto documento possa essere depositato dal convenuto laddove questi si renda "parte diligente".

Come approntare la nota

La nota di iscrizione a ruolo deve essere completa di tutti gli elementi identificativi della controversia, quindi deve contenere l'indicazione della generalità delle parti, completa di ogni singolo dato, dunque oltre alle indicazioni anagrafiche anche codice fiscale, domicilio eletto a cui deve aggiungersi l'individuazione del procuratore scelto. L'indicazione del procuratore deve essere anch'essa sufficientemente esaustiva, non potendo difettare di quei dati fondamentali quali ad esempio il codice fiscale, il Foro di appartenenza, indirizzo dello studio e numero di tessera di iscrizione all'ordine. Le parti vengono quindi adeguatamente individuate poi a mezzo di un "codice", che consiste in una sigla identificativa atta a distinguere, ad esempio, le persone fisiche dalle associazioni o dalle società (di persone, di capitali ecc.). Non può ovviamente mancare nel documento l'indicazione dell'oggetto della domanda, che deve essere indicato sia con una breve descrizione che con il codice identificativo espresso in termini numerici. Ancora, la parte avrà premura di segnalare nel predetto documento la data di notifica dell'atto di citazione e la data della prima udienza di comparizione. Ovviamente, il primo dato indispensabile rimane, oltre all'indicazione della generalità delle parti, l'individuazione dell'ufficio giudiziario al quale ci si rivolge.

La redazione di una nota con codice a barre

Attraverso l'ausilio di strumenti informatici (qualunque elaboratore elettronico) è possibile approntare una nota di iscrizione a ruolo indicando nel documento i dati che sono necessari e fornendo la medesima di un codice a barre che viene generato dal programma di elaborazione. Il codice a barre è funzionale ad agevolare l'attività del cancelliere il quale si limiterà, all'atto di iscrizione, a limitare il lavoro delle cancellerie le quali potranno acquisire i dati della pratica semplicemente utilizzando un lettore di codice a barre e dunque evitando di dover ridigitare tutti i dati.

La nota di iscrizione a ruolo telematica

A seguito della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 147 del 27/6/2015 del D.L. 27/6/2015, n. 83 recante "Misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell'amministrazione giudiziaria" anche la nota di iscrizione a ruolo ha subito delle modifiche. I redattori che consentono la generazione di buste per l'invio degli atti contengono, talvolta, delle opzioni che consentono di generare la nota di iscrizione a ruolo automaticamente avvalendosi dei dati immessi.

Profili legislativi

La Circolare congiunta delle direzioni generali dell'organizzazione giudiziaria, degli affari civili e dell'ufficio del responsabile per i sistemi informativi automatizzati, n. 2/2000 del 2-8-2000, allo scopo di standardizzare l'iscrizione a ruolo delle cause, ha introdotto un modello unico di nota di iscrizione a ruolo. Come riportato nella predetta circolare "Si è infatti, evidenziata la necessità di standardizzare le modalità di iscrizione nei ruoli civili e, conseguentemente, razionalizzare la rilevazione statistica di alcuni dati relativi ai procedimenti civili, al fine di renderli uniformi e comparabili fra loro: cosicché, d'intesa con un gruppo di studio nominato dal C.S.M., è stato realizzato un modello unico della nota di iscrizione a ruolo". Il D.P.R. 13-2-2001, n. 123 ha introdotto la possibilità che il documento venga redatto dall'avvocato con gli strumenti informatici di cui normalmente si avvale, firmata in digitale ed inviata per via telematica.

Vai alla guida legale completa di procedura civile

Daniele PaolantiDaniele Paolanti - profilo e articoli
E-mail: daniele.paolanti@gmail.com Tel: 340.2900464
Vincitore del concorso di ammissione al Dottorato di Ricerca svolge attività di assistenza alla didattica.
(10/11/2016 - Avv.Daniele Paolanti)
In evidenza oggi:
» Telemarketing: addio chiamate selvagge
» Biotestamento: è legge
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Pignoramento del Tfr: cos'è e limiti


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF