Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: ecco il manuale delle notifiche in proprio

Dagli avvocati del Nordest il vademecum aggiornato per le notifiche in proprio da parte dei legali. In allegato
avvocato di fronte a tanti libri da studiare concetto formazione continua

di Marina Crisafi - Come si esercita la facoltà di notificare in proprio? Quali atti si possono notificare? Cos'è il registro cronologico? Come preparare i documenti? O ancora, qual è il momento di perfezionamento della notifica? Qualsiasi domanda o dubbio possa sorgere sulle notifiche in proprio, gli avvocati ora potranno trovare una risposta in un'unica e pratica guida. È questa la ratio con cui l'Unione Triveneta dei Consigli dell'ordine degli avvocati ha pubblicato il nuovo vademecum aggiornato a giugno 2016 (qui sotto allegato), tenendo conto delle modifiche apportate alla legge n. 53/1994 con riferimento alla possibilità di notifiche a mezzo pec.

"Con la legge 53/1994 – si legge infatti nella premessa al vademecum - si è attribuita agli avvocati la facoltà di notificazione degli atti giudiziari, facendo venire meno l'intermediazione necessaria dell'ufficiale giudiziario e consentendo anche agli avvocati di svolgere questa funzione". Uno strumento normativo che dati i disagi causati dalla "carenza di personale e le difficoltà quotidiane degli Uffici UNEP nello smaltire la mole di atti da notificare" apporta benefici all'attività dell'avvocato. Da qui l'idea della redazione di un vero e proprio vademecum, quale valido ausilio per approcciarsi alla notifica in proprio.

Partendo dal testo aggiornato della legge n. 53/1994, la guida degli avvocati del Nordest approfondisce ogni aspetto dalla notifica diretta a quella via pec, con precisazioni e specifiche tecniche su come effettuare la trasformazione dell'atto o del provvedimento da cartaceo a pdf immagine, sull'asseverazione di conformità, e su tutti gli adempimenti necessari.

Vademecum sulle notifiche in proprio
(21/06/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» Paga i danni il genitore che offende l'insegnante
» Agenzia Entrate: al via il concorsone per 650 funzionari
» Nessun reato per i cani che abbaiano tutta la notte
» Si può licenziare il lavoratore in malattia?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss