Sei in: Home » Articoli

Nasce il servizio clienti per il processo civile telematico

Il tribunale di Milano pioniere nell'attivazione di uno specifico canale di assistenza per il pct
giovani del servizio clienti

di Marina Crisafi - Nell'attesa dell'annunciato testo unico del processo civile telematico, previsto dal disegno di legge di riforma del processo civile all'esame della Camera, che dovrebbe porre ordine, una volte per tutte, in un sistema ancora farraginoso, i tribunali si organizzano stilando prassi e cercando di risolvere dubbi e problemi di ordine pratico cui vanno incontro gli operatori nella vita di tutti i giorni.

In merito, Ŕ proprio il tribunale di Milano a fare da pioniere inaugurando un "servizio clienti" per il processo civile telematico.

Con una nota pubblicata sul sito istituzionale, il tribunale meneghino ha comunicato, infatti, a tutti gli operatori del settore l'attivazione di "uno specifico canale di assistenza" dedicato alla risoluzione di dubbi o problemi tecnici relativi all'invio di atti introduttivi telematici sui sistemi informatici civili, compresa la gestione di eventuali depositi duplicati.

Per fruire del servizio di assistenza gli utenti esterni (avvocati, consulenti, esperti e delegati) dovranno aprire un apposito "ticket" attraverso uno dei due link segnalati sul sito (rispettivamente dedicati agli avvocati di Milano e a tutti gli altri avvocati e consulenti), attendendo di essere ricontattati dall'operatore.

Il servizio Ŕ attivo tutti i giorni lavorativi nella fascia oraria compresa tra le 9:30 e le 13:30 e al pomeriggio dalle 14:30 alle 18:30.

(24/02/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
Le pi¨ lette:
» Addio definitivo alla Siae
» Processo civile: nessun obbligo di depositare in appello il fascicolo di primo grado
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Avvocati: ecco come effettuare il cumulo per andare in pensione prima
» Arriva lo stop per legge alle bollette a 28 giorni
In evidenza oggi
ResponsabilitÓ medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilitÓ medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Addio definitivo alla SiaeAddio definitivo alla Siae
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF