Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: nessun compenso per il difensore d'ufficio se il giudice rinvia l'udienza

Nel penale, secondo i nuovi parametri forensi nella liquidazione del compenso al legale sono escluse le udienze di mero rinvio
avvocato libri id10506

di Marina Crisafi – Non spetta nessun compenso all'avvocato d'ufficio se il giudice dispone un mero rinvio dell'udienza. Lo ha stabilito il Tribunale dei Minorenni di Caltanissetta, con decreto del 18 novembre 2015, rigettando l'istanza depositata da un difensore d'ufficio per la liquidazione degli onorari per l'attività prestata in favore di un'imputata.

Ma il tribunale, richiamando il d.m. n. 55/2014, ossia il regolamento recante i nuovi parametri per la liquidazione dei compensi per gli avvocati, ha ribadito che è lo stesso art. 12, 1° comma, del provvedimento a disporre che ai fini della liquidazione del compenso spettante per l'attività penale si tiene conto "del numero di udienze, pubbliche o camerali, diverse da quelle di mero rinvio".

Per cui, rilevando che all'udienza indicata il Gup si era limitato a disporre un mero rinvio (in conseguenza dell'assenza del presidente titolare del processo) e che nessun'altra attività "propriamente" difensiva era stata svolta dal difensore, il giudice nisseno ha respinto l'istanza.

Tribunale Minorenni Caltanissetta, decreto 18.11.2015
(19/11/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Carta identità elettronica: come si richiede
» Gratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocati
» Tari: come chiedere il rimborso dal 2014
» Pensioni: Ape volontaria, pronte le convenzioni
» Diritto di recesso: cos'è e come si esercita
In evidenza oggi
Cassazione: il pedone non ha sempre ragioneCassazione: il pedone non ha sempre ragione
Autovelox: addio multa sul rettilineo senza l'altAutovelox: addio multa sul rettilineo senza l'alt

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF