Sei in: Home » Articoli

Lavoro irregolare: la mancanza dei libri matricola non è prova sufficiente per l'applicazione delle sanzioni

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 23727 del 23 novembre 2010, ha affermato che, ai fini dell'applicazione delle sanzioni per lavoro irregolare, non è da ritenersi sufficiente l'assenza in azienda dei libri matricola. La Commissione Tributaria di Matera aveva accolto il ricorso di un contribuente avverso l'avviso di irrogazione di sanzioni a seguito della visita ispettiva della Guardia di Finanza che nell'occasione aveva accertato la mancanza, in sede, dei libri matricola. L'Agenzia delle Entrate proponeva allora appello ma la Commissione Tributaria Regionale rigettava il ricorso e annullava la sanzione ritenendo non sufficiente, ai fini probatori, la mancata presenza dei libri matricola. Avverso tale decisione l'Amministrazione finanziaria proponeva ricorso in Cassazione lamentando la erroneità della statuizione della CTR; la Suprema Corte ha ritenuto infondata tale censura perché fondata sul presupposto che, ai sensi dell'art. 20 del d.p.r. 1124/1965, "l'assenza di scritture obbligatorie sul luogo di lavoro pone una presunzione assoluta (e insuperabile) di assunzione di lavoratori in nero; presunzione che la disposizione, tuttavia, non rivela".
(26/11/2010 - L.S.)
Le più lette:
» Blue Whale Challenge: il gioco che uccide. Ecco i consigli della polizia
» Le cose che il fisco non ti può pignorare
» Affido condiviso: i figli restano nella casa familiare, saranno i genitori ad alternarsi
» Divorzio: in arrivo gli accordi prematrimoniali
» Guide Legali: L'incaricato di un pubblico servizio
In evidenza oggi
Violenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittimeViolenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittime
Avvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studioAvvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studio
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF