Sei in: Home » Articoli

Cassazione: pennichella sul posto di lavoro? Non è giusta causa di licenziamento

dorme
L'abitudine di schiacciare un pisolino fa di certo bene alla salute ma se la pennichella viene fatta sul posto di lavoro? Per la Cassazione non si è passibili di licenziamento per "giusta causa" a patto che si tratti di un episodio sporadico. Con la sentenza 6437/2010 la sezione Lavoro della suprema Corte ha accolto il ricorso di una guardia giurata che era stata licenziata dalla società di vigilanza per cui lavorava giacchè "si addormentava in servizio". Sia ben chiaro, la Cassazione non esclude la possibilità di un provvedimento anche severo nei confronti di chi si addormenta sul posto di lavoro ma, il licenziamento appare una misura eccessiva. La Corte ricorda che "il licenziamento motivato da una condotta colposa o comunque manchevole del lavoratore, indipendentemente anche dalla sua inclusione o meno tra le misure disciplinari della specifica disciplina del rapporto, deve essere considerato di natura disciplinare e, quindi, deve essere assoggettato alle garanzie dettate in favore del lavoratore".
Altre informazioni su questa sentenza
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/03/2010 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
» Reato per il praticante che si spaccia per avvocato
» Basta la diffida per interrompere l'usucapione?
In evidenza oggi.
Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
Carcere fino a 6 mesi e obbligo di ripulire per chi sporca edifici e mezzi
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF