Sei in: Home » Articoli

Indennizzato l'infortunio al lavoratore anche per sforzi non eccezionali

L'indennità Inail deve essere riconosciuta al dipendente o ai suoi superstiti anche se lo sforzo fisico che ha provocato l'infortunio non è straordinario o eccezionale. Lo ha sancito la sezione Lavoro della Cassazione con la sentenza 27831/2009 secondo la quale la causa violenta richiesta dalla legge per l'indennizzabilità del sinistro è ravvisabile anche in sforzo fisico che "non esula dalle condizioni tipiche del lavoro cui l'infortunato sia addetto", purché lo sforzo stesso sia "diretto a vincere dinamicamente una resistenza, ossia una forza antagonista, peculiare della prestazione di lavoro o del suo ambiente e abbia determinato con azione rapida e intensa una lesione". Né le cose cambiano in caso di predisposizione morbosa del lavoratore, dal momento che si deve riconoscere un ruolo di concausa anche a una minima accelerazione di una pregressa malattia (Corte di cassazione - Sezione Lavoro - Sentenza n. 27831/2009 )
(24/01/2010 - Francesca Bertinelli)
Le più lette:
» Ogni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
» Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!
» Il pignoramento
» Pipì in strada, multa da 10mila euro
» Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
In evidenza oggi
Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euroBonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
Controllare il conto degli avvocati viola la CEDUControllare il conto degli avvocati viola la CEDU
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF