Sei in: Home » Articoli

La finanziaria 2010 è legge! Ecco i principali contenuti della manovra

La finanziaria 2010 e' legge. La manovra è stata licenziata senza bisogno della fiducia. La finanziaria e' cambiata sotto diversi profili a partire dall'importo che è salito nei vari passaggi parlamentari arrivando a 11,1 miliardi di euro (in termini di indebitamento netto). Nel disegno di legge sono confluiti: la banca del Sud, il codice delle autonomie, il patto per la salute e il rinvio del versamento degli acconti Irpef di novembre, che slittano a giugno del prossimo anno. Quest'ultimo finanziato con il gettito in arrivo dallo scudo fiscale, pari a 3,716 miliardi di euro. Dal Tfr inoptato, che l'Inps consegnera' allo Stato, arrivano altri 3,1 miliardi. Nella versione definitiva, insomma non c'è più quella finanziaria snella di cui aveva parlato Tremonti. E' stato impossibile anche questa volta evitare i microinterventi, dalle risorse destinate all'acquisto di defibrillatori a fondi per il sostegno dei prodotti stagionati. Ma questa sarà l'ultima occasione per l'assalto alla diligenza perchè la finanziaria viene messa definitivamente in soffitta, e sostituita dalla legge di stabilita'. Le risorse della manovra arrivano da maggiori entrate per 4,5 miliardi e 6,6 miliardi di minori spese. Gli ultimi dati, del servizio bilancio del Senato, mostrano che sul fronte delle uscite le maggiori spese ammontano a 9,9 miliardi di euro e le minori entrate a 1,2 miliardi.
Leggi i contenuti in breve della manovra
Vai al testo della finanziaria 2010
Ecco in breve i contenuti della legge finanziaria 2010
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(22/12/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF