Sei in: Home » Articoli

Casa: in crescita il numero dei condomini che non pagano

Sulla base di quanto emerge dal terzo rapporto sui condomini italiani dell'Anci (Associazione Nazionale degli Amministratori Condominiali e Immobiliari) e dal Censis Servizi, la morositÓ nel pagamento delle quote condominiali Ŕ in aumento. Dal rapporto risulta che nel 65% dei casi di contenzioso si tratta proprio di azioni per il recupero di quote non pagate. In sostanza sono in aumento le famiglie che per difficoltÓ economiche rimandano il pagamento degli oneri condominiali e si vedono quindi recapitare un decreto ingiuntivo. Carlo Parodi, Direttore Nazionale del Centro Studi Anaci parla di "120.000 cause, tra decreti ingiuntivi, opposizioni a decreti ingiuntivi, opposizioni a sanzioni amministrative e opposizioni a esecuzioni, che ogni anno invadono la lenta macchina della giustizia generando un costo enorme per la societa' [...] Senza considerare che per recuperare queste somme spesso irrisorie si sostengono spese che tra onorari legali, marche da bollo, tempi di lavorazione e di persone alla fine sono piu' elevate''. Si teme anche un ulteriore impennata del numero dei procedimenti perchŔ il disegno di legge sulla riforma della normativa condominiale andrebbe a imporre all'amministratore di condominio di recuperare i crediti vantati in tempi strettissimi.
Entro 120 giorni dalla morositÓ l'amministratore deve rivolgersi al giudice per richiedere il decreto ingiuntivo. Altrimenti risponde in proprio per le somme non riscosse con il rischio della revoca del mandato da parte dell'assemblea.
Altre informazioni su questo argomento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(29/09/2009 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa nÚ obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'Ŕ
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Corrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungateCorrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungate
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF