Sei in: Home » Articoli

Evasione fiscale: un italiano su 4 non paga le tasse

"L'evasione fiscale è diventato lo sport più praticato dagli italiani – dichiara Carlomagno, presidente dell'Associazione Contribuenti Italiani – nelle discussioni di tutti i giorni, supera finanche il calcio”. Secondo uno studio di Contribuenti.it, un italiano su quattro, e cioè il 23% della popolazione, non emette la ricevuta fiscale incrementando l'evasione fiscale. Le zone d'Italia più colpite da questo male sociale, sarebbero il nord-ovest con il 35% del totale nazionale, poi ci sarebbe il centro con il 27,5%, seguito dal nord-est con il 24,5% e, per concludere dal Sud con il 13%. Questi dati sono stati forniti nel corso del convegno, tenutosi nella capitale partenopea,'La riforma del fisco in Italia” l'8 novembre scorso. Per quanto riguarda invece la classifica dei gruppi professionali che non emettono regolare ricevuta fiscale, ci sarebbero al primo posto gli odontoiatri che con il 34% superano i veterinari che sfuggono al fisco con una percentuale del 33%. Medaglia di bronzo per avvocati e psicologi rispettivamente con il 31 e 30%. A seguire medici (28%), ragionieri e consulenti del lavoro (27%). In basso alla classifica i biologi, con solo l'8% di evasione. In totale, secondo lo studio condotto da KRLS Network of Business Ethics, se si sommano questi dati emerge, che i professionisti sottraggono all'erario circa 3 miliardi di euro.
(22/11/2008 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
» Divorzio: l'ex va mantenuta in nome della solidarietà post-coniugale
» Case cantoniere e stazioni: in gestione gratis agli under40
» Tasso di mora usurario: conversione del mutuo oneroso in gratuito
» Aste giudiziarie: operativo il portale delle vendite pubbliche
In evidenza oggi
Cellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novità in arrivoCellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novità in arrivo
Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercatoSinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF