Sei in: Home » Articoli

Via libera dalla Commissione Finanza della Camera all'abolizione del bollo auto per tre anni

Esenzione dall'obbligo di pagare il bollo auto per un periodo che va da 3 a 5 anni per chi acquista un'autovettura nuova
auto blu strada rc autovelox
Ha avuto il via libera dalla Commissione Finanza della Camera, la proposta di legge che dovrebbe portare all'esenzione dall'obbligo di pagare il bollo auto per un periodo che va da 3 a 5 anni per chi acquista un'autovettura nuova

E' stato lo stesso promotore dell'iniziativa e Presidente della Camera, Daniele Capezzone, ad annunciare il successo di questo primo passaggio definito "storico".

La proposta prevede che, a fronte dell'acquisto di una vettura nuova, il proprietario, per i successivi tre anni, non sia tenuto alla corresponsione della tassa. Gli anni del beneficio economico saranno estesi a cinque in caso di un'auto ecologica, funzionante, cioè, con alimentazione a gas o ibrida. Al termine del periodo di esenzione, l'imposta da versare sarà proporzionata all'inquinamento ambientale causato dal veicolo, secondo una tassazione specifica e progressiva. 

L'imposta sul possesso della vettura è la patrimoniale più ingente versata nella casse statali, dopo quella sugli immobili e dopo l'imposta di bollo. Il gettito è calcolato in circa 5,6 miliardi. Non ci saranno, comunque, problemi di copertura finanziaria: il mancato introito, infatti, sarà compensato dall'incremento dell'Iva derivante dal maggior numero di immatricolazioni

Il provvedimento del "Pacchetto Auto" contiene anche la proposta di reinserire la deducibilità per i veicoli aziendali ecologici e di eliminare l'imposta provinciale di trascrizione per le vetture di nuova immatricolazione. 

Non si conoscono i tempi in cui questa proposta potrà diventare legge perché dovranno essere acquisiti i pareri delle altre Commissioni e, quindi, proseguirà l'iter legislativo. Sicuramente l'iniziativa renderà felici moltissimi italiani automuniti e darà nuove possibilità all'industria automobilistica.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(08/10/2014 - A.V.)
Le più lette:
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF