Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Cassazione: per l'approvazione delle tabelle millesimali è sufficiente la maggioranza qualificata

condominio palazzo costruzione

di Licia Albertazzi - Corte di Cassazione Civile, sezione seconda, sentenza n. 9232 del 23 Aprile 2014. 

In materia di diritto condominiale, la Corte di Cassazione ci ricorda che ai fini della legittima approvazione della variazione delle tabelle millesimali non occorre l'unanimità dei condomini. E' sufficiente infatti la maggioranza qualificata ex art. 1136 codice civile.

Nel caso in oggetto due condomini dissenzienti avevano convenuto il condominio, in persona dell'amministratore pro tempore, chiedendo la dichiarazione di nullità radicale delle delibere concernenti la variazione delle tabelle millesimali condominiali, in quanto le stesse sarebbero state adottate in assemblea senza che si fosse raggiunta l'unanimità. 

Le doglianze erano state respinte sia in primo che in secondo grado di giudizio. 

La Suprema Corte ha confermato la correttezza delle motivazioni del giudice del merito: l'atto di approvazione (e anche di variazione) delle tabelle millesimali non ha carattere negoziale; di conseguenza non è necessaria l'unanimità dei condomini per la sua approvazione. Nè è possibile sindacare nel merito, innanzi alla Cassazione, la circostanza che la situazione del condominio sarebbe di fatto differente rispetto a quella prospettata dalle tabelle millesimali. La Corte ha ricordato anche come sul punto sia intervenuta pronuncia delle sezioni unite al fine di dirimere il precedente contrasto giurisprudenziale; tanto è bastato a decidere per la compensazione delle spese di giudizio. Il ricorso è rigettato. Per maggiori dettagli vai al testo della sentenza n. 9232/2014

L'autrice di questo articolo ha confezionato una raccolta di massime di maggior rilevanza, periodo compreso tra il 1 Gennaio e il 28 Febbraio 2014, in tema di comunione e condominio. La raccolta è acquistabile online al costo di 1 euro da questa pagina.
Nello specifico, la presente raccolta è composta da 19 massime e si suddivide nelle seguenti sezioni:

1) Condominio in genere. Regolamento condominiale.

2) Danni riportati dalle cose comuni. Obbligo o esclusione del risarcimento.

3) Assemblea dei condomini e rappresentanza in giudizio. Transazione.

4) Poteri dell'amministratore. Rappresentanza in giudizio.

5) Ripartizione delle spese condominiali. Tabelle millesimali. Bilancio preventivo.

Clicca qui per acquistare i contenuti aggiuntivi a pagamento.

Raccolta di massime in tema di comunione e condominio
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(13/05/2014 - Licia Albertazzi)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF