Sei in: Home » Articoli

Mobbing orizzontale

Il mobbing č un argomento per il quale andrebbero spese pagine di approfondimenti. Č complesso capirne a fondo le dinamiche, i provvedimenti disciplinari e penali che contraddistinguono i vari casi di mobbizzazione e persino la diversa legislazione che tiene conto di smistarli in cause civili oppure in azioni inerenti al processo lavorativo. Suddiviso per criterio ambientale e per soggetti colpevoli, il mobbing presenta anche alcune circostanze rare ma interessanti dal punto di vista giuridico. Tra queste vi č il mobbing orizzontale, conosciuto anche con il sinonimo di mobbing alla pari. In cosa consiste questa sub-categoria? Semplice: riguarda tutti quei casi contraddistinti da un abuso, comportamento violento, pressione psicologica ed affini perpetrati da un dipendente ad uno o pių colleghi. Il mobbing orizzontale č considerato una delle forme peggiori di mobbizzazione in quanto puō avvenire a discapito di un singolo individuo, mentre esso č bersagliato dalle angherie di uno dei suoi colleghi o di un gruppo. Ancora pių caotico nel caso in cui le autoritā aziendali siano informati della situazione, ma non esercitino il proprio potere. Molti casi di mobbing alla pari coinvolgono persone disabili o poste in un piano prestazionale inferiore rispetto ai suoi simili. Questo comporta un quasi immediato senso di sfiducia che sfocia in depressione e paura di lavorare. Lo scopo di un atto di questo tipo č solitamente quello di estraniare il singolo individuo dal gruppo, al fine di incanalare nel suo subconscio una sensazione d'inadeguatezza sul posto di lavoro. Fine ultimo di tale processo č, infatti, la tendenza, da parte della vittima, a presentare una lettera di dimissioni per allontanarsi dall'azienda. I motivi che conducono al mobbing orizzontale possono essere molteplici. Inquietudine riguardo la sicurezza della propria carriera nelle alte fasce aziendali, oppure invidia per il grado di competenze dimostrato da un collega.
Rivolgere i propri dubbi ai sindacati aziendali č sicuramente il primo passo per prevenire un processo degenerativo che induce nella vittima un senso di angoscia e stress. Condividere il proprio problema č, infatti, un ottimo punto di partenza, dal quale procedere tramite una denuncia degli atti di violenza psico-fisica che andranno monitorati e di conseguenza dimostrati in sede giudiziaria singolarmente. Sė, perchč la legge Italiana č alquanto fiscale riguardo ai casi di mobbing lavorativo: sebbene sia prevista una sentenza unica, gli atti di mobbizzazione vanno analizzati uno per uno e dovranno essere accompagnati da prove concrete, ancora meglio se supportati da testimonianze interne. Informarsi sul mobbing in generale č consigliato per comprendere al meglio le dinamiche che questi atti presentano sul posto di lavoro. Il datore sarā sempre coinvolto nel processo giudiziario a prescindere dal suo ruolo in tutta la faccenda, proprio perchč č suo dovere garantire l'integritā di un ambiente lavorativo sė competitivo ma stimolante. Ciō aiuta inoltre a capire in cosa consistono le altre dinamiche di mobbing lavorativo, come quello verticale che coinvolge i vertici aziendali oppure il low mobbing che č fatto dai dipendenti verso una delle figure chiave dell'organizzazione. Nozioni slegate dalla mobbizzazione orizzontale, ma comunque importanti per un giudizio equo.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/01/2012 - Nicolina Leone)

Link correlati:
http://www.studiocataldi.it/formulario/atti-civile/

Le pių lette:
» Ereditā: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF