Sei in: Home » Articoli

Spagna: Ecco la riforma del lavoro che gioverà agli imprenditori in Spagna.

riforma del lavoro in spagna, legge lavoro spagna, licenziamenti spagna
Reale decreto legge 3/2012 del 10 Febbraio Il passato 11 Febbraio del 2012 è stato pubblicato nella gazzetta ufficiale il Reale Decreto Legge 3/2012, varato il giorno 10 Febbraio del 2012, con riforme urgenti in ambito del mercato del lavoro in seguito elencate: 1. CONTRATTI DI FORMAZIONE a. Età: Si amplia l' età massima per poter accedere ai contratti di formazione applicandoli fino ad una età di 25 anni (Fino a 30 anni se il livello di disoccupazione non scende sotto la quota del 15%). b. Durata: La durata minima del contratto sarà di un anno, la massima di tre anni. c. Bonificazioni della seguridad social: • Contratti firmati a partire dal 12/02/2012 - Requisiti: Contratti a lavoratori disoccupati iscritti alle liste di collocamento prima del 01/01/2012. - Quantità durante il periodo di contrattazione: 100% della Quota alle aziende <250 lavoratori 75% della Quota alle aziende >250 lavoratori • Trasformazione a contratto indeterminato firmato prima del 12/02/2012 - Quantità durante 3 anni: Uomini 1.500,00 €/Annui Donne 1.800,00€/Annui 2. CONTRATTI INDETERMINATI D'APPOGGIO ALLE AZIENDE a. Beneficiari: Aziende <25 Lavoratori. b. Caratteristiche: • Il contratto sarà a tempo indeterminato e full time. • Il periodo di prova sarà di 1 anno. c. Incentivi fiscali: • L' azienda potrà avvalersi dei seguenti incentivi fiscali: • Contratti a lavoratori con età <30 anni: deduzione di 3.000,00€ • Contrattazione di disoccupati che ricevono disoccupazione: Deduzione fiscale per un importo equivalente al 50% della quota di disoccupazione percepita dal lavoratore con un limite di 12 mesi. d. Bonificazioni della seguridad social: • Giovani tra i 16 ed i 30 Anni: • 1º Anno 83,33€/mese con un massimo di 1.000€/Annui • 2º Anno 91,67€/mese con un massimo di 1.100€/Annui • 3º Anno 100,00€/mese con un massimo di 1.200€/Annui • Lavoratori >45 Anni iscritti alle liste di disoccupazione: 108,33€/Mese durante 3 Anni con un massimo di 1.300,00€/Anno e. Obbligazioni: L'azienda non può licenziare per almeno 3 Anni 3. CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO a. I lavoratori a tempo determinato potranno svolgere delle ore straordinarie in proporzione alle ore ordinarie pattuite. 4. BONIFICAZIONI DELLA SEGURIDAD SOCIAL PER I CAMBI CONTRATTUALI a. Cambio da contratto in pratiche a contratto indeterminato o sostituzione per anticipo pensionamento in aziende <50 Lavoratori: • Uomini 41,67€/Mese con un massimo di 500,00€/Annui durante 3 Anni. • Donne 58,33€/Mese con un massimo di 700,00€/Annui durante 3 Anni. 5. POSSIBILITÀ DI RINNOVO PER I CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO a. Dal 31 Dicembre 2012 torna in vigore la proibizione di rinnovare detti contratti per un periodo superiore a 24 Mesi. 6. MISURE PER FAVORIRE LA FLESSIBILITÀ ALLE AZIENDE a. Modifiche nel posto di lavoro: • Modifica salariale: Si introduce la possibilità di modificare la quantità salariale sempre che non scenda sotto i minimi contrattuale se vi siano evidenti ragioni economiche, tecniche, organizzative o di produzione. • Il preavvisi si riduce da 30 a 15 giorni. b. Accordi collettivi: Con accordi tra l' azienda ed il rappresentante dei lavoratori, senza un periodo di consultazione collettiva, se vi sono diminuzioni persistenti di benefici durante almeno 2 trimestri su temi tecnici, organizzativi o di produzione. Detti accordi potranno modificare le seguenti categorie: • Orario di lavoro e turni • Regimi di lavorazioni a turni • Sistema di pagamento e quantità salariale • Sistema di lavorazione e resa • Funzioni • Maggiorazioni volontarie della seguridad social c. Bonificazioni seguridad social superiore al 50% della quota aziendale per i lavoratori in situazione ai quali vengono sospesi i contratti o si riducano le ore di lavoro per cause economiche, tecniche, organizzative, di produzione o di forza maggiore. Durata massima 240 Giorni ed obbligazione a non licenziare il lavoratore durante 1 Anno dalla re incorporazione. 7. LICENZIAMENTO COLLETTIVO a. Cause economiche: Si precisa la definizione di cause economiche ai fini di poter procedere all' estinzione dei contratti di lavoro se l' azienda dichiara perdite attuali, previste o la diminuzione persistente di benefici e vendite durante almeno 3 trimestri consecutivi. b. ERE (cassa integrazione): Si elimina l' autorizzazione amministrativa per i licenziamenti collettivi previo un periodo di consultazioni con i rappresentanti legali dei lavoratori e la comunicazione alle autorità laboral competenti. 8. LICENZIAMENTO GIUSTIFICATO a. Mancanza di adattamento del lavoratore: L' azienda dovrà offrire un corso per facilitare il cambio di mansione della durata di 2 mesi. Se il lavoratore terminato il corso non si adatta al cambio di mansione potrà essere licenziato. b. Assenze, anche giustificate pero intermittenti che superino il 20% della giornata di lavoro per un periodo di 2 mesi o il 25% per un periodo di 4 mesi non continuativi (in un anno). 9. LICENZIAMENTO SENZA GIUSTA CAUSA a. Compensazione: Il licenziamento senza giusta causa dei lavoratori a tempo indeterminato si ridurrà da 45 giorni con un massimo di 42 mensilità a 33 giorni per anno di lavoro con un massimo di 24 mensilità. b. Nei contratti firmati prima del 12/02/2012 la compensazione si calcolerà in due fasi: • Per gli anni lavorati prima del 12/02/2012 45 giorni per anno lavorato • Per gli anni lavorati dopo il 12/02/2012 33 giorni per anno lavorato • In ambedue i periodi con un massimo di 42 mesi c. Compensazione per sentenze: Si elimina la compensazione per i periodi di attesa di sentenze per licenziamento anche se l' azienda opta per la riammissione del lavoratore. 10. BONIFICAZIONE DELLA SEGURIDAD SOCIAL PER REINCORPORAZIONE DA MATERNITÀ a. Deroga della bonificazione della seguridad social esistente per la re incorporazione delle donne con contratto sospeso per maternità o assistenza ai figli. 100€/Mese con un massimo di 1.200€/Annui durante 4 Anni 11. PAGAMENTO UNICO a. Aumenta la percentuale della disoccupazione che si può richiedere per aprire una attività (giovani >30 Anni e donne >35 Anni) dall'80% al 100%. LA PRESENTE RIFORMA È ENTRATA IN VIGORE IL DATA 12/02/2012 ED È STATA PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE. LA NORMATIVA POTRÀ SUBIRE MODIFICHE NEI VARI PASSAGGI PARLAMENTARI. Per gli imprenditori interessati a fare business in Spagna è disponibile una comparativa fiscale con pratico esempio al seguente link:COMPARATIVA FISCALE ITALIA - SPAGNA
Studio Legale e di consulenza aziendale in Spagna
Ana Fernandez & Geval

Indirizzo: Calle Cirilo Amorós nº 1, 1º,3a - 46004 Valencia (Spagna)
Tel: +34.647.44.21.02
Email: abogadafernandez@nonbisinidem.com
Contatti con lo Studio Legale Ana Fernandez & Geval

Brochure dello studio legale
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(17/02/2012 - L.V.)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Con la depressione si può avere la 104?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF