Sei in: Home » Articoli

Governo incassa la fiducia alla Camera sul Decreto "svuota carceri"

carcere deternuto prigione
Il Governo ha incassato la fiducia alla Camera sul decreto "svuota carceri" con 420 voti favorevoli e 78 contrari. Non ci sono stati emendamenti o articoli aggiuntivi sull'unico articolo di disegno di legge di conversione del decreto-legge 22 dicembre 2011, n. 211 già approvato dal Senato. Si tratta del provvedimento che prevede interventi urgenti per contrastare la tensione detentiva determinata dal sovrappopolamento delle carceri. Con il provvedimento si introducono modifiche alle norme del codice di procedura penale relative al giudizio direttissimo e si innalza il numero dei mesi di pena detentiva scontabili presso il domicilio. Quanto alle modifiche del codice di procedura penale, il provvedimento va a modificare l'articolo 558 del codice di procedura penale evitando che finiscano in carcere (cosiddetto fenomeno delle "porte girevoli") persone arrestate per reati non gravi prima della convalida dell'arresto o del giudizio per direttissima. Quanto alla possibilità di scontare la pena residua ai domiciliari il provvedimento innalza il limite a 18 mesi di pena. Richiamiamo per il resto il testo del del decreto-legge qui sotto allegato.
Vai al testo del decreto-legge 22 dicembre 2011, n. 211
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(09/02/2012 - N.R.)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Divorzio: arrivano gli hotel che aiutano le coppie a lasciarsi
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Accesso agli atti: dalla legge 241 alla riforma Madia
In evidenza oggi
Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionaliRisarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocatiGratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF