Sei in: Home » Articoli

Garante Privacy pubblica linee guida per PA

E' stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale (19 marzo, n.64) la delibera del 2 marzo 2011, con la quale il Garante della Privacy ha inteso delineare le linee guida per la protezione dei dati sensibili per la Pubblica Amministrazione. La PA, infatti, è tenuta alla pubblicazione in rete di dati, relativi all'adozione degli atti amministrativi, per finalità connesse alla trasparenza dell'amministrazione pubblica. I dati relativi alla valutazione del lavoro svolto dai dipendenti pubblici, dunque, vanno pubblicati, ma bisogna anche valutare le modalità con cui tale pubblicazione avviene.
Ad esempio, bisogna scegliere se questi possano essere trovati online, accedendo dai motori di ricerca, o solo tramite ricerca interna al sito di pubblicazione. Deve esserne comunque assicurata adeguata pubblicità, per garantire i principi di trasparenza ed efficienza dell'azione amministrativa, ma al contempo bisogna impedire che i dati possano essere consultati e visionati in modo indiscriminato e per un periodo indeterminato di tempo. Inoltre, è necessario, secondo il Garante, impedire la duplicazione massiva dei file, attraverso l'introduzione di un firewall, che riconosca il numero anomalo di accessi nell'unità di tempo, con opportuni filtri.
(31/03/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Arriva la dichiarazione Iva precompilata e l'obbligo della fattura elettronica tra privati
» Il concorso di colpa nel processo penale
In evidenza oggi
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobileTassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF