Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Ex-moglie va in pensione o si dimette? Assume rilievo per riconoscere mantenimento originariamente negato

Con sentenza n. 5378/2006 la S.C. ha giÓ affrontato il problema della revisione delle disposizioni sull'assegno di divorzio per giustificati motivi (ai sensi dell'art. 9 della legge n. 898 del 1970) in relazione peggioramento delle condizioni economiche dell'obbligato nell'ipotesi in cui esse siano conseguenza di una sua libera scelta riguardo all'oggetto ed alle modalitÓ di svolgimento della propria attivitÓ lavorativa (quali, ad esempio, quella di dismettere la precedente attivitÓ professionale per intraprenderne altra meno redditizia, ma maggiormente rispondente alle proprie aspirazioni o meno usurante, ovvero quella di limitare l'entitÓ del proprio impegno, optando per il lavoro a tempo parziale, in luogo di quello a tempo pieno, ovvero, ancora, quella, pi¨ radicale, di cessare la stessa attivitÓ professionale). Allineandosi all'orientamento delineato, la Cassazione....leggi tutto....
Visualizza il testo integrale della sentenza su MioLegale.it
(04/10/2007 - Miolegale.it)
In evidenza oggi:
» Il genitore non pu˛ imporre al figlio la sua religione
» Stalking: arriva l'app per raccogliere le prove
» Privacy: da oggi in vigore il Gdpr, ecco la guida per gli avvocati
» Costi occulti nella telefonia mobile: come difendersi?
» Risarcimento vedova: la pensione di reversibilitÓ non si tocca


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss