Con il via libera del consiglio dei ministri alle nuove norme sulla sicurezza stradale già da oggi sono previste sanzioni più severe per i trasgressori alla guida.
Il decreto introduce nuove limitazioni per la guida dei motocicli e pene più severe per chi supera i limiti di velocità, per chi utilizza i telefonini cellulari o guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti.
Ecco in breve i contenuti del provvedimento che contiene misure di immediata applicabilita'.

GUIDA IN STATO DI EBBREZZA E USO DI STUPEFACENTI:
Secondo le stime dell'Organizzazione mondiale della sanita', dell'Istituto superiore di sanita' e della Societa' italiana di alcologia, il 30% degli incidenti gravi che si verificano nel nostro paese sono dovuti alla guida in stato di ebbrezza o sotto gli effetti di stupefacenti.
Il decreto vuole contrastare questo fenomeno ed ha così previsto tre diversi gradi di sanzioni:
In caso di guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico compreso tra un valore eccedente lo 0,5 e non superiore allo 0,8 grammi per litro (g/l) (basta aver assunto, per intenderci, due calici di vino a stomaco pieno oppure due lattine di birra) si insaprisce la sanzione pecuniaria che sarà compresa tra euro 500 ad euro 2.000. Confermata invece la pena dell'arresto fino a un mese e inasprita la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente (ora sarà possibile una sospensione da 3 a sei mesi)In caso di
Guida legale con raccolta di articoli" href="https://www.studiocataldi.it/articoli/19184-la-guida-in-stato-di-ebbrezza.asp" class="keyword-link">guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico compreso tra un valore eccedente lo 0,8 e non superiore all'1,5 grammi per litro (g/l): le nuove norme prevedono una sanzione pecuniaria da 800 a 3.200 euro, l'arresto fino a tre mesi e la sospensione della patente da sei mesi a un anno. Per chi