Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Previsto il diritto alla pensione di invalidità per gli anoressici

Condividi
Seguici

La Corte di Cassazione (Sentenza n.6500/02) ha stabilito che anche gli anoressici hanno diritto alla pensione di invalidità posto che l'anoressia deve considerarsi una malattia grave che comporta avversione al cibo. Nella parte motiva i giudici della Corte osservano che "il deficit intellettivo, la sindrome psico - patologica e l'eccessiva magrezza costituiscono un quadro patologico inemendabile su cui si innestano disturbi del comportamento". Le conseguenze si ripercutono necessariamente anche sulla capacità lavorativa e di svolgimento di un lavoro proficuo e sulle possibilità di recupero dei soggetti e ciò non può non dar luogo a invalidità. La misura di quest'ultima non può che essere determinata in relazione all'effettiva e concreta incidenza che la malattia ha sul corpo e sulla mente degli "sfortunati".
(10/05/2002 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Divorzio, sì all'assegno alla ex straniera
» Equa riparazione: compensi agli avvocati in base al DM 55/2014

Newsletter f t in Rss