Un sistema di regole di comportamento e gestione che si integra con le raccomandazioni del Legislatore Europeo, del Legislatore Nazionale e delle Autorità di Vigilanza

Telemarketing, il codice di condotta

[Torna su]

A fine gennaio 2022 il Garante per la protezione dei dati personali ha espresso parere favorevole al nuovo schema di regolamento sul registro pubblico degli utenti che si oppongono all'utilizzo dei propri dati personali e del proprio numero telefonico per vendite o promozioni commerciali.

Leggi anche Stop al telemarketing selvaggio anche sui telefonini

Altra importante novità in materia è costituita dal cosiddetto codice di condotta telemarketing. Così, dopo il "Bollino blu" e il "Registro delle opposizioni" per dare un taglio ulteriore al telemarketing illegale arriva il codice di condotta.

Si tratta di una proposta avanzata da Assocontact (Associazione Nazionale dei Business Process Outsourcer) e OIC (Osservatorio Imprese e Consumatori), in continuità con il lavoro svolto a tutela dei diritti dei cittadini nell'ambito di un incontro, dal titolo "La spinta normativa all'autoregolamentazione nel telemarketing. Per un nuovo rapporto tra imprese e consumatori", alla presenza delle massime Autorità regolatorie del settore.

Codice di condotta, di cosa si tratta?

[Torna su]

Il Codice di Condotta è un sistema di regole di comportamento e gestione che si integra con le raccomandazioni del Legislatore Europeo, del Legislatore Nazionale e delle Autorità di Vigilanza quali il Garante per la Protezione dei Dati Personali, il Garante della Concorrenza e del Mercato e l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, nonché delle istituzioni regolatorie di settore. Con il Codice di Condotta Assocontact e OIC vogliono disciplinare l'operato degli Outsourcer a garanzia della pluralità dei diritti delle parte coinvolte. Anche per i Committenti sarà possibile aderire al Codice per rafforzarne la capacità di distinguere e contrastare gli operatori illegali.

Codice di condotta, gli obiettivi

[Torna su]

Il nuovo codice si basa sui principi di formazione continua degli operatori, sul dialogo aperto tra le parti e la sensibilizzazione e informazione per i consumatori. E composto su norme e principi, comportamenti vietati, attività di monitoraggio e gestione dei reclami per tutti i contatti, siano telefonici o elettronici, affinchè possa essere uno strumento efficace e integrato con gli istituti e le azioni già realizzati da Assocontact e OIC. Il suo obiettivo è quello di colmare alcune lacune normative, divenendo uno strumento di responsabilizzazione utile ad aiutare il settore a conformarsi efficacemente alla normativa in materia di protezione dei dati personali.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: