Il Milleproroghe interviene su diversi termini della giustizia, prorogando l'esame di abilitazione con le nuove regole, la disciplina transitoria per l'iscrizione all'albo delle giurisdizioni superiori e la riduzione del tirocinio a 16 mesi

Milleproroghe e rinvii della giustizia

[Torna su]

Il Milleproroghe, convertito in legge il 24 febbraio 2022, dopo il voto definitivo del Senato, contiene disposizioni urgenti in materia di termini legislativi e una novità sulla durata del tirocinio professionale. Tirocinio di 16 mesi infatti anche per gli aspiranti avvocati che hanno conseguito la laurea nell'anno accademico 2019-2020.

Personale comunale per attività negli uffici giudiziari fino al 2022

[Torna su]

Prorogata al 31 dicembre 2022, la facoltà, per i dirigenti d'istituto penitenziario, di svolgere le funzioni di direttore degli istituti penali per i minorenni.

Prorogata sempre fino al 31 dicembre 2022 la facoltà per i dirigenti di istituto penitenziario di svolgere le funzioni di dirigente dell'esecuzione penale esterna.

Cambia il comma 2 dell'articolo 4 del decreto n. 160/2016 "il personale in servizio presso l'amministrazione della giustizia, fatta eccezione per il personale con qualifiche dirigenziali, non può essere comandato, distaccato o assegnato presso altre pubbliche amministrazioni fino al 31 dicembre 2022 salvo nulla osta della stessa amministrazione della giustizia."

Tempo fino al 31 dicembre 2022 per gli uffici giudiziari che, per le attivita' di custodia, telefonia, riparazione e manutenzione ordinaria, in precedenza svolte dal personale dei comuni già distaccato, comandato o comunque specificamente destinato presso gli uffici giudiziari, potranno continuare ad avvalersi dei servizi forniti dal predetto personale comunale, in base ad accordi o convenzioni da concludere in sede locale e autorizzati dal Ministero della giustizia, nei limiti di una convenzione quadro stipulata preventivamente tra il Ministero della giustizia e l'Associazione nazionale dei comuni italiani.

Prorogate anche le misure del decreto rilancio

[Torna su]

Fino al 31 dicembre 2022 vengono prorogate le misure disposte dal decreto n. 34/2020:

  • deposito telematico di atti e documenti;
  • pagamento con mezzi telematici del contributo unificato;
  • udienza civili telematiche con deposito di note scritte;
  • deposito telematico di atti e documenti nel giudizio di cassazione e pagamento telematico del contributo unificato;
  • udienze civili telematiche;
  • colloqui telematici con i detenuti.

Fino al 30 aprile 2022 prorogata l'efficacia delle disposizioni speciali dettate durante l'emergenza sanitaria per la giurisdizione tributaria.

Cassazione e proroghe emergenza Coronavirus

[Torna su]

Il Presidente della Corte di Cassazione, in un periodo di rinvii, tenuto conto anche della proroga dello stato di emergenza, con comunicazione protocollo n. 3339/2021 (sotto allegato), informa di prolungare le misure finalizzate a regolamentare l'accesso ai servizi e la loro fruizione da parte degli utenti, come indicate nel provvedimento del 28 luglio 2021 protocollo 1767/2021/I, che a sua volta rinvia al prot. 892/2021/I (sotto allegato) fino al 31 marzo 2022.

Leggi anche Milleproroghe 2022

Scarica pdf Coronavirus misure organizzative accesso servizi 01.01.2022 al 31.03.2022
Scarica pdf Cassazione Prot. 892/2021

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: