È in vigore dal 15 agosto il provvedimento d'urgenza dell'Enac per garantire posti vicini senza dover pagare alcun supplemento. Sanzione da 35mila euro per la compagnia low cost
aereo aereo volo

Voli, disabili e accompagnatori: dal 15 agosto in vigore la nuova tutela

[Torna su]

In vigore dal 15 agosto scorso il provvedimento d'urgenza dell'Enac per garantire, senza dover pagare alcun supplemento, l'assegnazione gratuita dei posti a sedere ai minori e alle persone a mobilità ridotta vicino ai loro genitori e/o accompagnatori. Nonostante le nuove regole c'è chi, come la compagnia Ryanair, continua a far pagare i posti.

Come si ricorderà (vedi anche Multe costi extra per minori e disabili in aereo: rinvio del Tar) si è trattato di una disposizione è stata fortemente voluta dal Presidente, Pierluigi Di Palma, per tutelare, come specifica una nota, il «diritto alla mobilità di tutti i passeggeri, senza discriminazioni di sorta, e in particolare ai soggetti più deboli per i quali, per problemi di sicurezza, è necessario assicurare durante il viaggio la vicinanza di genitori e/o degli accompagnatori».

Voli minori e disabili, come presentare segnalazioni ad Enac

[Torna su]

A vigilare sulla corretta applicazione del nuovo provvedimento sarà la stessa Enac. Le compagnie che violeranno le prescrizioni potranno subire ricevere sanzioni da 10.000 a 50.000 euro. Nello specifico, sono in atto dei riscontri diretti «acquistando biglietti aerei di varie compagnie per verificare se le compagnie si sono adeguate alle diposizioni regolamentari a tutela dei disabili e dei minori. Naturalmente, in questa ipotesi, in caso di inosservanza - chiarisce ancora la nota - Enac procederà a sanzionare le compagnie inadempienti senza dover avviare una procedura di contestazione, al contrario di quanto necessario in caso di segnalazione da parte di passeggeri». Anche i passeggeri possono segnalare all'Ente gli eventuali disservizi e il mancato rispetto del provvedimento utilizzando l'apposito modulo online "Segnalazione/Suggerimenti", reperibile nella sezione Diritti dei Passeggeri del sito web dell'ENAC sulla base dei quali l'Ente realizzerà delle verifiche prima dell'avvio della procedura sanzionatoria.

Voli minori e disabili, sanzione da 35mila euro a Ryanair

[Torna su]

A pochi giorni dall'entrata in vigore della normativa sembra che già ci siano le prime violazioni. Come riporta un comunicato di Enac la prima multa da 35 mila euro è arrivata a Ryanair. Ma non solo: potrebbe anche partire un esposto alla Procura poiché la compagnia low cost continua a chiedere una spesa extra per far sedere i bimbi vicini ai genitori e le persone con disabilità agli accompagnatori. «Dai primi accertamenti effettuati - afferma il comunicato - per verificare se le compagnie si sono adeguate alle disposizioni regolamentari dell'autorità è risultato che Ryanair non ha ancora provveduto ad adeguare i sistemi informatici ed operativi per garantire di non far pagare il supplemento al costo del biglietto aereo per l'assegnazione di posti vicini agli accompagnatori di minori e disabili». Per il presidente Di Palma: «È sconcertante come Ryanair continui ad attuare pratiche commerciali aggressive che non tengono conto né delle regole ENAC, né del decreto monocratico del TAR. Si tratta di comportamenti basati solo sul profitto del vettore che non tutelano i diritti dei passeggeri e non rispettano le norme di sicurezza».

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: