La domanda per l'assegnazione della borsa di studio, sottoscritta dal richiedente o da chi ne ha la rappresentanza, deve essere inviata, a pena di inammissibilità, entro le ore 24,00 del 30 novembre 2022
matite scuola su un tablet con sullo sfondo una lavagna

Bando Cassa forense 2022 orfani

[Torna su]

È stato pubblicato sul sito della Cassa forense il Bando n. 2/2022 per l'assegnazione di borse di studio in favore di orfani titolari di pensione di reversibilità o indiretta (in allegato), come chiarisce il presidente Valter Militi in una nota. Previsto per l'anno 2022 l'anno 2022 un bando per l'assegnazione di borse di studio, fino allo stanziamento dell'importo di € 350.000,00 in favore di orfani titolari di pensione di reversibilità o indiretta erogata dalla Cassa. L'importo della borsa di studio, erogato in unica soluzione, è di mille euro lordi per la frequenza della scuola primaria; 1.500 euro lordi per la frequenza della scuola secondaria di primo e secondo grado; 2.500 euro lordi per la frequenza di università o istituti a essa equiparati.

Requisiti di partecipazione

[Torna su]

Ecco i requisiti per la partecipazione al bando e l'ammissione alla graduatoria: essere orfano e titolare di pensione di reversibilità o indiretta erogata dalla Cassa; essere iscritto, nell'anno scolastico/accademico 2021/2022, alla scuola primaria o secondaria di primo/secondo grado o all'università/istituti equiparati; non aver superato i 26 anni di età alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda; essere in regola con il corso di studi frequentato. Sono considerati in regola coloro che: frequentano la scuola dell'obbligo; frequentano la scuola secondaria di secondo grado e non siano stati respinti per più di un anno; frequentano l'università o istituti a essa equiparati, abbiano superato almeno i 4/5 degli esami previsti dal piano di studi e non siano oltre il primo anno fuori corso; ISEE non superiore a 30.000 euro

Presentare la domanda

[Torna su]

La domanda per l'assegnazione della borsa di studio, sottoscritta dal richiedente o da chi ne ha la rappresentanza, deve essere inviata, a pena di inammissibilità, entro le ore 24,00 del 30 novembre 2022 a Cassa Forense - Servizio Assistenza e Servizi Avvocatura - Via G. G. Belli, 5 - 00193 - Roma, a mezzo raccomandata A/R o PEC dedicata (bandi@cert.cassaforense.it). Per la presentazione della domanda deve essere utilizzato il modulo pubblicato sul sito internet www.cassaforense.it. Al modulo deve essere allegata la certificazione attestante i requisiti, in particolare, certificazione del piano di studi generale, suddivisa per ciascun anno accademico e con indicazione degli esami sostenuti fino alla data della domanda; attestazione ISEE rilasciata nell'anno 2022, senza la segnalazione di omissioni e/o difformità; fotocopia del documento di identità del richiedente. Le domande prive di sottoscrizione o carenti degli elementi essenziali che consentano l'individuazione dell'istante o l'oggetto della richiesta si considerano come non presentate. In caso di mancanza, incompletezza o irregolarità degli elementi formali della domanda e delle dichiarazioni rese, anche da terzi, l'istante dovrà produrre, nel termine perentorio di 15 giorni dalla relativa comunicazione e a pena di esclusione, le dichiarazioni, integrazioni o regolarizzazioni richieste da Cassa Forense. Le borse di studio sono erogate fino a esaurimento dello stanziamento previsto dal bando, secondo una graduatoria inversamente proporzionale al valore ISEE.

Scarica pdf Cassa Forense bando n. 2/2022 orfani
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: