Giovani avvocati alle audizioni in Commissione giustizia di palazzo Madama sul ddl in materia di equo compenso
mani di uomo verso bilancia della giustizia

Equo compenso, Aiga su disegno di legge

[Torna su]

C'erano anche i rappresentanti dell'Aiga a far sentire la loro voce alle audizioni in Commissione giustizia di palazzo Madama sul ddl in materia di equo compenso. «Il Disegno di legge in materia di equo compenso rappresenta un progetto di riforma che concretizza anni di battaglie portate avanti da AIGA per tale motivo auspichiamo che il testo venga approvato il prima possibile». Queste le parole di Francesco Paolo Perchinunno, Presidente Nazionale di AIGA (Associazione Italiana Giovani Avvocati).

Aiga: equa retribuzione parametrata

[Torna su]

Un dialogo atteso che adesso si concretizza «La risposta legislativa all'esigenza di garantire ai professionisti una equa retribuzione parametrata alla quantità e alla qualità del lavoro rappresenta un importante passo avanti nella tutela della dignità della professione forense». Ma, per Valentina Brecevich, Coordinatore del Dipartimento AIGA Dignità del Lavoro, il provvedimento legislativo presenta ancora delle criticità. Da qui l'idea che i competenti organi legislativi accolgano le istanze avanzate dalla giovane avvocatura.

Equo compenso, i punti saldi dell'Aiga

[Torna su]

Le richieste dell'Aiga sono chiare: estendere la tutela prevista dalla legge sull'equo compenso anche agli agenti della riscossione e alle agenzie di cartolarizzazione, anche alla luce della capillarità, a livello nazionale, del contenzioso tributario dell'Agenzia delle Entrate e degli agenti della riscossione».

Ed ancora «limitare la rilevanza deontologica della condotta del professionista ai soli casi in cui la violazione delle disposizioni in materia di equo compenso si sostanzi in un comportamento attivo dello stesso e non anche alla mera adesione alle condizioni della convenzione unilateralmente predisposta dal "cliente forte" - infine - introdurre un termine entro il quale gli accordi e le convenzioni in corso dovranno essere oggetto di rinegoziazione al fine di renderli conformi alle disposizioni di cui alla presente legge».

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: