A spiegarlo è stata la Guardasigilli Cartabia audita dalle Commissioni riunite Affari Costituzionali e Giustizia del Senato
Bilancia e martello tenuti in mano

In arrivo il primo bando dell'Ufficio del processo

[Torna su]

Il primo bando per l'Ufficio del processo arriverà entro il mese di luglio. È la Guardasigilli Marta Cartabia a chiarirlo, nel corso di una audizione, svoltasi nell Commissioni riunite Affari Costituzionali e Giustizia del Senato nell'ambito dell'esame del disegno di legge n. 2272 (rafforzamento pubbliche amministrazioni e giustizia). Come più volte sottolineato dalla ministra alla Giustizia l'ufficio del processo è uno dei punti chiave previsti nel nuovo Piano nazionale di resistenza e resilienza (Pnrr) da attuare attraverso un piano straordinario di assunzioni a tempo determinato (16.500) che avverrà con procedure semplificate. Ed infatti gli UPP si avvalgono anche di giovani che, dopo la laurea in giurisprudenza, svolgono presso gli uffici giudiziari un periodo di tirocinio formativo. Tra i benefici previsti l'accesso al concorso in magistratura ordinario (titolo di preferenza) a quello per la professione notaio/avvocato (1 anno di tirocinio) passando per la Scuola specializzazione professioni legali (1 anno di frequenza e a quello dell'Accesso magistratura onoraria (titolo di preferenza).

Ufficio del processo, bando aperto fino a metà settembre

[Torna su]

Nel suo intervento, durato circa 20 minuti, Cartabia ha chiarito che le assunzioni saranno fatte in poco tempo. Due tranches previste, in particolare, ciascuna da 8500 assunzioni. Ed ha aggiunto «Siamo già in fase di elaborazione del bando che dovrebbe essere pubblicato entro il mese di luglio e resterà aperto fino a metà settembre, in vista di una loro immissione in servizio entro il gennaio del 2022. Dopo due anni e mezzo ci sarà un'altra tranches di altri 8500 giovani giuristi». Proprio per questi soggetti l'esperienza agli UPP costituirà occasione utile per acquisire formazione e maggiori competenze.

Nello specifico, i giovani laureati in giurisprudenza, economia, scienze politiche o con titoli equipollenti saranno chiamati nei Tribunali, Corti d'Appello e Cassazione ad affiancare il giudice nello svolgimento delle sue attività contribuendo ad assicurare la celere definizione dei processi pendenti

Cartabia: «Saranno dipendenti dell'amministrazione della giustizia»

[Torna su]

Ed il ministro ha voluto specificare che gli assunti saranno veri dipendenti dell'amministrazione della giustizia poichè inquadrati con un livello professionale di profili dell'aria terza, posizione economica F1. Ciò comporta che avranno uni stipendio, le ferie, e sistemati anche per quanto riguarda gli aspetti previdenziali". Insieme a loro poi ha detto «Saranno assunte 5.410 unità». In questo caso parliamo figure non giuridiche, tuttavia fondamentali per il sistema giustizia: tecnici informatici, contabili, tecnici dell'edilizia, tecnici statistici, tecnici di amministrazione, data entry.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: