L'indennità di contingenza è una voce che può comporre la retribuzione. Vediamo di cosa si tratta e quanto può dirsi effettivamente "attuale"
due colleghi che esaminano documenti contabili

Cos'è l'indennità di contingenza

[Torna su]

L'indennità di contingenza è un istituto introdotto nel secondo dopo guerra all'interno dei contratti collettivi per garantire l'adeguamento automatico dei salari all'inflazione.

Sull'indennità di contingenza è poi stato costruito il meccanismo della cd. "scala mobile", che è tuttavia stato abolito nel 1991.

Nonostante ciò, alcuni contratti collettivi del settore privato continuano a prevedere l'indennità di contingenza, inserendola tra le voci della retribuzione. Essa, in ogni caso, è "congelata" al 1991.

Quali CCNL prevedono l'indennità di contingenza

[Torna su]

Tra i CCNL che ancora oggi prevedono l'indennità di contingenza possiamo citare il CCNL commercio.

In altri importanti contratti collettivi, come ad esempio quello metalmeccanici, l'indennità di contingenza è invece stata accorpata alla paga base, all'interno della voce "minimi contrattuali".

Adeguamento dei salari

[Torna su]

Si è detto che l'indennità di contingenza serviva ad adeguare i salari all'inflazione e si è detto anche che la stessa è di fatto stata abolita o comunque risulta bloccata a circa trent'anni fa. Ciò non vuol dire, tuttavia, che le retribuzioni non siano più adeguate al costo della vita: tali adeguamenti vengono fatti dalle parti sociali in sede di rinnovo della contrattazione.

Il principio della giusta retribuzione

[Torna su]

Del resto, l'articolo 36 della nostra Costituzione sancisce che le retribuzioni devono essere non solo proporzionate alla quantità e alla qualità del lavoro prestato ma anche sufficienti a garantire al lavoratore e alla sua famiglia un'esistenza libera e dignitosa.

Laddove le stesse non venissero adeguate alle modifiche del costo della vita è evidente che il principio di sufficienza della retribuzione non verrebbe rispettato.

Vai alla guida La retribuzione

Le altre voci retributive

[Torna su]

Per completezza, ricordiamo che la retribuzione mensile del lavoratore si compone di molteplici voci, tra le quali, come detto, può rientrare anche l'indennità di contingenza.

Tra le altre voci, ulteriori rispetto alla cd. paga base, segnaliamo ad esempio gli scatti di anzianità, i superminimi individuali e le indennità connesse con la specifica mansione svolta dal lavoratore (come l'indennità per maneggio di denaro).

Vai alla guida La busta paga

Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: