A stabilirlo è l'accordo quadro stipulato Governo, Regioni, Province autonome e Federfarma e Assofarm. Esclusi i soggetti estremamente vulnerabili e gli allergici gravi. Ecco chi, quando e dove potrà essere vaccinato in farmacia
medico donna con siringa vaccino covid e mascherina

Ecco chi potrà essere vaccinato in farmacia

[Torna su]

I vaccini si potranno fare anche in farmacia. A stabilirlo è l'accordo quadro stipulato Governo, Regioni, Province autonome e Federfarma e Assofarm per la somministrazione da parte dei farmacisti dei vaccini anti-Covid. Sarebbero 19 mila le farmacie che potrebbero aderire, in cui lavorano circa 70 mila operatori. si partirà dalla Liguria, ma è pronto anche il Lazio e da metà aprile il progetto coinvolgerà tutta Italia. Una vaccinazione possibile seguendo i criteri nazionali di priorità per la popolazione e i target di cittadini da vaccinare definiti dalle autorità sanitarie. Esclusi i soggetti estremamente vulnerabili e gli allergici gravi.

Vaccini in farmacia, modalità di adesione

[Torna su]

Le farmacie che hanno intenzione di aderire alla campagna vaccinale, dovranno comunicarlo. La somministrazione dei vaccini sarà fatta da farmacisti abilitati sulla base di specifici programmi e moduli formativi organizzati dall'Istituto superiore di sanità. Necessari requisiti minimi strutturali dei locali e opportune misure per garantire la sicurezza degli assistiti. Anche in questo caso servirà acquisire il consenso informato e della relativa scheda anamnestica prima della vaccinazione. Per ogni vaccinazione le farmacie riceveranno una remunerazione pari a sei euro a vaccinazione.

Vaccini in farmacia, modalità di vaccinazione

[Torna su]

Il protocollo dell'accordo prevede che in farmacia la vaccinazione «dovrà avvenire seguendo percorsi in area esterna o anche interna, purché sia separata dagli spazi destinati all'accoglienza dell'utenza e alle attività ordinarie». Sarà comunque possibile eseguire il vaccino a farmacia chiusa.

Sarà possibile allestire unità mobili come gazebo dedicati alla somministrazione e al monitoraggio dei vaccinati. Durante la vaccinazione va indossata la mascherina, vanno igienizzate le mani e bisogna sottoporsi al controllo della temperatura. Con più di 37 e mezzo niente vaccino. Dopo la vaccinazione invece bisognerà fermarsi per 15 minuti in un'area dedicata al monitoraggio di eventuali reazioni.La farmacia, dal canto suo dovrà esporre un avviso all'ingresso, con chiare istruzioni sulle modalità di accesso e sul numero massimo di persone che possono accedere, garantire la presenza di indicazioni delle norme anti-Covid, ed assicurare la disponibilità di gel igienizzanti e attuare ricambio d'aria nei locali.

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: