Ecco come funziona l'indennità a carico dello Stato erogata dall'Inps, chi ne ha diritto e come presentare la domanda
ape con bacchetta indica lavagna concetto pensione

Pensioni, c'è la proroga per Ape sociale

[Torna su]

Anche per il 2021 sarà possibile usufruire dell'Ape sociale. Lo annuncia l'Inps, nel messaggio n. 62 dell'8 gennaio 2021 (in allegato), ricordando inoltre la riapertura delle domande di riconoscimento delle condizioni per l'accesso all'Aper sociale.

La proroga del termine di scadenza del periodo di sperimentazione dell'Ape sociale, dal 31 dicembre 2020 al 31 dicembre 2021 è stato introdotto dall'art. 1, co. 339 e 240 della L. n. 178/2020 (cd. "Legge di Bilancio 2021"). I fondi stanziati dall'Esecutivo sono: 411,1 milioni di euro per l'anno 2021; 285,1 milioni di euro per l'anno 2022; 169,3 milioni di euro per l'anno 2023; 119,9 milioni di euro per l'anno 2024; 71,5 milioni di euro per l'anno 2025; 8,9 milioni di euro per l'anno 2026.

Ape sociale, soggetti destinatari e requisiti

[Torna su]

Destinatari del provvedimento i lavoratori che versano in condizione di difficoltà, ed in particolare a quattro profili di tutela: disoccupati; invalidi (superiore o uguale al 74%); caregivers (soggetti che assistono parenti disabili da almeno sei mesi. Sono inclusi il coniuge o un parente di primo grado, parente o affine di secondo grado convivente qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap in situazione di gravità abbiano compiuto i 70 anni di età oppure siano anch'essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti);addetti a mansioni cd. "gravose" (contenuti nel Decreto 18 aprile 2018). In ogni caso, i richiedenti dovranno aver maturato entro il 31 dicembre 2021 almeno 30 anni (o 36 anni di contributi per i lavori gravosi), a seconda della categoria di appartenenza, con un massimo di 2 anni di sconto per le donne; aver cessato l'attività lavorativa; essere residenti in Italia; essere privo di una pensione diretta in Italia o all'estero; maturare una pensione di vecchiaia di importo non inferiore a 1,4 volte l'importo della pensione minima dell'Inps (718,20 euro circa).

Ape sociale, come presentare la domanda

[Torna su]

Chi si trova in possesso dei requisiti ed è interessato all'anticipo pensionistico tramite Ape Sociale dovrà preliminarmente alla domanda di prestazione, presentare domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso al beneficio entro i termini. Contestualmente o nelle more dell'istruttoria della domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso all'Ape sociale, potrà essere presentata la domanda di accesso alla prestazione.

Le domande, sia di riconoscimento delle condizioni per l'accesso all'Ape sociale, sia di accesso al beneficio, devono essere indirizzate alle sedi territoriali Inps di competenza e presentate in modalità telematica utilizzando i consueti canali istituzionali. L'indennità a seguito del riconoscimento della pensione anticipata tramite Ape Sociale è pari:

- all'importo della rata mensile di pensione calcolata al momento dell'accesso alla prestazione, se inferiore a 1.500 euro;

- pari a 1.500 euro, se la pensione è pari o maggiore di detto importo.

Vai alla guida Ape Social: cos'è e come funziona

Scarica pdf messaggio Inps n. 62/2021
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: