Cosa prevede il decreto Milleproroghe 2021 convertito definitivamente in legge tra sanità, appalti, emergenza Covid e assunzioni
mano che tiene una clessidra al tramonto

Settori d'intervento del Milleproroghe 2021

[Torna su]

Il decreto Milleproroghe è stato definitivamente approvato dal Senato il 25 febbraio 2021 (con 222 voti favorevoli, 23 contrari e 7 astenuti) e convertito in legge nel testo precedentemente licenziato dalla Camera.

Approvato nella sua prima versione il 23 dicembre 2020 dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in GU il 1 marzo 2021 per entrare in vigore il giorno successivo, il testo (legge 21/2021 sotto allegata), come di consuetudine, proroga la vigenza delle disposizioni in scadenza e posticipa l'entrata in vigore di altre e non solo.

Cosa prevede infatti quest'anno il Milleproroghe 2021? Il testo si compone disposizioni dedicate a diverse materie tra le quali non potevano mancare il settore cinematografico, la sanità, l'istruzione, la ricerca, i trasporti, le politiche sociali, l'emergenza Covid e il collegamento digitale per scuole e ospedali.

Interventi nel settore della cinematografia, della radio e dell'editoria

Le società controllate dal Ministero dell'economia e delle finanze potranno acquistare partecipazioni nell'Istituto Luce-Cinecittà, che potrà emettere strumenti finanziari, nel limite di 1 milione di euro per ciascuno degli anni che vanno dal 2021 al 2030 per investire nel settore cinematografico. Prevista inoltre la proroga di altri 30 giorni, ossia fino al 31 gennaio 2021 delle "Misure straordinarie per l'anno 2020 in materia di credito di imposta per le imprese di produzione cinematografica ed audiovisiva a seguito dell'emergenza sanitaria da COVID-19".

Contributo di 2 mln di euro nel 2021 alle imprese radiofoniche private che hanno svolto attività d'informazione d'interesse generale, per favorire la conversione in digitale e la conservazione degli archivi multimediali.

Differiti di altri 24 mesi i termini relativi all'abolizione o la progressiva riduzione fino alla eliminazione dei contributi destinati a determinate categorie d'imprese radiofoniche ed editrici di quotidiani e periodici.

Le proroghe in ambito sanitario

Da segnalare anche tutte le proroghe in ambito sanitario, come previsto dall'art 4. Prorogato al 2021 l'impiego delle risorse a valere sul finanziamento del Servizio sanitario nazionale (Ssn), accantonate per le quote premiali da destinare alle regioni virtuose, in base a quanto stabilito dalla legge n. 191/2009.

Proroga al 2021 e parziale riparto per l'anno in corso dell'accantonamento di 32,5 milioni di euro per portare a termine gli obiettivi collegati alle attività di ricerca, assistenza e cura al fine di migliorare i livelli essenziali di assistenza, che sono collegati a prestazioni che al momento non sono remunerati adeguatamente nel vigente nomenclatore tariffario.

Spostata al 2022 l'adozione di un metodo in grado di determinare il fabbisogno di personale degli enti che fanno parte del Ssn in grado di consentire alle Regioni e alle Province autonome di applicare gli incrementi ai valori della spesa per il personale degli enti e delle aziende del SSN. Prorogato al 1° gennaio 2022 quanto stabilito in materia di protezione degli animali utilizzati per scopi scientifici in virtù del Dlgs n. 26/2014.

Alcune procedure concorsuali e assunzioni in Aifa, già autorizzate per il periodo 2016-2020 potranno essere effettuate anche nel 2021. Tenendo conto dell'attuale situazione di emergenza sanitaria, gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico quelli zooprofilattici sperimentali, possono continuare ad avvalersi del personale addetto alle attività di ricerca e a quello di supporto alla ricerca, che è stato assunto con contratti di lavoro flessibile e che è in servizio presso questi istituti fino al 30 settembre 2021 per un altro anno.

Le regioni e le province autonome possono riconoscere, alle strutture private accreditate che hanno sostenuto il SSN tramite la conversione di una parte delle attività ai pazienti COVID-19, un contributo una tantum che deve essere proporzionato al costo complessivo sostenuto nel 2020 per l'acquisto dei dispositivi di protezione individuale.

Incremento per l'anno 2021 da 5 a 7 milioni di euro il fondo per l'assistenza dei bambini affetto da patologie oncologiche e differito fino al 31 maggio 2021 il termine per procedere alla prima revisione della lista delle patologie da ricercare attraverso lo screening neonatale obbligatorio.

Modifiche alla disciplina dei contributi per le aziende ospedaliero-universitarie e per i policlinici universitari non costituiti in azienda, nel rispetto dell'obbligo di notificare alla Commissione europea sulla disciplina sugli aiuti di Stato da parte del Ministero della Salute.

Emergenza Covid

[Torna su]

All'emergenza sanitaria in corso sono dedicate inoltre tutta una serie di proroghe, tra le più significative ricordiamo quelle relative:

  • al potenziamento delle reti di assistenza territoriale;
  • alla disciplina delle aree sanitarie temporanee;
  • alle norme che facilitano l'acquisto di dispositivi di protezione e medicali;
  • alla permanenza in servizio del personale sanitario;
  • alla disciplina emergenziale relativa alla produzione di mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione industriale;
  • al conferimento di incarichi temporanei a laureati in medicina e chirurgia da parte delle aziende e degli enti del Servizio sanitario nazionale;
  • alle disposizioni sul trattamento dei dati personali nel contesto emergenziale;
  • alle misure finalizzate a proteggere i lavoratori e la collettività in generale;
  • alle disposizioni urgenti in materia di sperimentazione dei medicinali per l'emergenza epidemiologica da COVID-19;
  • alla proroga dei piani terapeutici;
  • alla durata dell'incarico del Commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica COVID-19;
  • all'avvio di specifiche funzioni assistenziali legate all'emergenza COVID-19;
  • alla distribuzione di farmaci agli assistiti

Digitalizzazione di scuole e ospedali

Merita un cenno particolare la semplificazione che riguarda i lavori relativi ai collegamenti in fibra ottica ad alta velocità degli edifici scolastici del sistema nazionale d'istruzione. Il comma 1 dell'art. 20 prevede infatti che: Per i lavori relativi a collegamenti in fibra ottica ad alta velocità degli edifici scolastici del sistema nazionale di istruzione (...) e degli edifici ospedalieri (...), é eseguito mediante riutilizzo di infrastrutture e cavi dotti esistenti o, anche in combinazione tra loro."

Sfratti bloccati fino a giugno 2021

[Torna su]

Per andare incontro a quanti, a causa dell'emergenza Covid, non riescono a far fronte al pagamento dei canoni di locazione il decreto prevede il blocco degli sfratti fino al mese di giugno 2021. La sospensione dell'esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli immobili è prorogata sino al 30 giugno 2021 limitatamente ai provvedimenti di rilascio adottati per mancato pagamento del canone alle scadenze e ai provvedimenti di rilascio conseguenti all'adozione, ai sensi dell'articolo 586, comma 2, c.p.c., del decreto di trasferimento di immobili pignorati ed abitati dal debitore e dai suoi familiari.

Lotteria degli scontrini

[Torna su]

Partita operativamente il 1° febbraio 2021 la lotteria degli scontrini e spostato al 1° marzo 2021 il termine di decorrenza per i consumatori "nel caso in cui gli esercenti rifiutino di acquisire il codice lotteria al momento dell'acquisto, di effettuare le relative segnalazioni.

Smart working fino al 30 aprile 2021

[Torna su]
Possibilità di beneficiare del lavoro in modalità smart working in forma semplificata fino al 30 aprile 2021 per i dipendenti del settore privato a prescindere dagli accordi individuali, purché nel rispetto della normativa vigente e previa comunicazione, in via telematica, al Ministero del lavoro e delle politiche sociali dei nominativi dei lavoratori e della data di cessazione della prestazione di lavoro in modalità agile.

Adeguamenti pedaggi autostradali e Alitalia

[Torna su]

Differito sino alla definizione del procedimento di aggiornamento dei piani economici il termine per l'adeguamento delle tariffe autostradali relative anche al 2021 e rinviato al 31 luglio 2021 il termine per definire i procedimenti di aggiornamento dei piani economico-finanziari, in questo modo si rinvia anche l'adeguamento delle tariffe autostradali.

Prorogato al 30 giugno 2021 il termine per la restituzione del finanziamento di 400 milioni di euro erogato, nel 2019 alla società Alitalia SAI per sostenere il costo del trasferimento dei complessi aziendali.

Bonus vacanze fino al 30 giugno 2021

[Torna su]

Prorogato al 30 giugno 2021 il tax credit vacanze previsto dal decreto Rilancio, per permettere ai nuclei familiari con ISEE inferiore ai 40.000 euro, di pagare i servizi che vengono offerti dalle imprese turistico ricettive, dalle aziende di agriturismo e dai bed and breakfast in possesso dei titoli previste dalle leggi nazionali e regionali per esercitare dette attività.

Più tempo per sostenere gli esami della patente

[Torna su]

Alla luce della situazione emergenziale sanitaria in corso, per quanto riguarda la patente di guida, si dispone che la prova di controllo delle cognizioni verrà espletata entro un anno dalla data di presentazione della domanda. Il comma 6 dell'art 13 del Milleproroghe dispone infatti che: "In considerazione della situazione emergenziale determinata dalla diffusione del virus da COVID-19, per le domande dirette al conseguimento della patente di guida presentate nel corso dell'anno 2020, la prova di controllo delle cognizioni di cui al comma 1 dell'articolo 121, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e' espletata entro un anno dalla data di presentazione della domanda."

Scarica pdf Decreto Milleprororghe n. 183 del 31.12.2020
Scarica pdf Allegato decreto Milleproroghe
Scarica pdf ddl conversione Milleproroghe 25.2.2021
Scarica pdf legge 21/2021 conversione Milleproroghe
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: